Una notte al museo (in Svezia)

Dal villaggio ricostruito fedelmente al più grande museo della tecnica della nazione: la cultura svedese

di Monia Ruggieri 8 gennaio 2013 20:51

Trascorrere l’inverno in Svezia non è da  tutti. Fa molto freddo, le temperature sono molto basse e, per chi non è abituato, avere una vita sociale in questi mesi gelidi può diventare complicato. Spesso si pensa che visitare un Paese dalle basse temperature come la Svezia non possa offrire molto, ad eccezione di fiordi, ghiacciai e spiagge. In realtà la Svezia è cultura. E’ anche cultura. d è orgogliosa di esserlo. basti pensare che questa terra offre la bellezza di 400 musei censiti. Si va dal museo all’interno del Palazzo reale, quindi quello più classico, a quello  della marina, dell’aeronautica e, non da ultimo, quello più particolare: il museo dedicato all’alcol.

La capitale della Svezia, Stoccolma, ad esempio, offre un numero impressionante di musei. Il più suggestivo e caratteristico è certamente il Vasa Museet, sull’isola di Djurgården. Si tratta di una struttura molto moderna, la quale contiene al suo interno l’unico vascello del ‘600 che è ancora integro (a livello mondiale). Si tratta di un vascello affondato nel momento del varo il 10 agosto 1628, il quale è stato poi recuperato negli anni sessanta. Inoltre, nel museo non manca l’intera storia del vascello in questione, dalla sua creazione all’affondamento, fino al suo recupero.

Sempre nei pressi del Vasa Museet vi è un suggestivo museo all’aperto di Skansen. Si tratta di una collina sulla quale sono stati realizzati ben 160 edifici, delle ricostruzioni fedeli degli edifici svedesi di un secolo fa. Visitare questo museo a cielo aperto significa fare una sorta di viaggio nel tempo, ammirando le bellezze di una natura incontaminata. Senza contare che la maggior parte dei festival della città vengono organizzati proprio in loco.

Il Tekniska Museet è completamente dedicato alla tecnologia e alle invenzioni più originali. Si tratta del museo più grande dell’intera Svezia dedicato alla tecnica ed è attivo dal 1923.

Insomma è proprio difficile annoiarsi in Svezia!

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti