Ryanair, ennesima polemica. Fa scendere una passeggera.

I passeggeri gridavano "vergogna" alle forze dell'ordine

di Monia Ruggieri 2 novembre 2012 21:16

La compagnia aerea low cost Ryanair non smette mai di stupirci. Ancora un’altra polemica che farà discutere nei prossimi giorni.

Una turista che stava partendo dall’aeroporto di è stata costretta a scendere dal veivolo dalla Guardia Civile poiché aveva con se un libro ed un rotolo di carta che non era riuscita a far entrare nella valigia, contravvenendo così alle regole della compagnia. La signora, infatti, dopo un’accesa discussione con le forze dell’ordine, è dovuta scendere dall’aereo, mentre gli altri passeggeri urlavano “vergogna!”.

Di seguito il video dell’accaduto che hanno postato su youtube:

Ryanair, ennesima polemica. Fa scendere una passeggera.

Mauro Zanini, vice-presidente della Federconsumatori, ha detto in merito alla vicenda:

 Credo che prima di tutto l’aspetto basilare sia come riuscire a coniugare i temi della sicurezza con il rispetto dei diritti del cittadino: maggiore attenzione e maggiore diplomazia da parte degli operatori di Ryanair sarebbero stati fondamentali per venire incontro alla cittadina, evitando di far intervenire le forze di sicurezza. Sono episodi che mettono in crisi questa esigenza duplice del rispetto dei diritti del passeggero e delle norme di sicurezza. Ci vuole sempre il buon senso, dal momento che sono milioni i passeggeri che viaggiano (e sono in crescita) nei diversi aeroporti di tutto il mondo. Questi episodi non depongono a favore di Ryanair che già in altre occasioni, con proposte o comportamenti che non lasciano spazio a un minimo di flessibilità, ha determinato l’impossibilità a partire per molte persone. È vero, ci sono dei regolamenti che vanno rispettati, ma occorre anche uno sforzo teso a risolvere le situazioni critiche che a volte sono non facilmente classificabili, ci sono eventi poco prevedibili ed è importante che il personale venga preparato a saper gestire situazioni un po’ “anomale”. Resta comunque il fatto che il viaggiatore abbia dei diritti e dei doveri, il dovere di rispettare le norme e informarsi preventivamente, di far sì che il flusso dei passeggeri che transita in aeroporto e poi sale in aereo avvenga nel massimo ordine.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti