Scozia: l’isola in cerca di un custode

Otto mesi per prendersi cura di un'isola, tra abbazia, turisti e...qualche foca!

di Giusy Scibelli 18 febbraio 2013 22:45

Si chiama Inchcolm Island ed è disabitata, si trova in un’insenatura di Firt of Forth, a Nord della capitale Edimburgo, ed è in cerca di un custode. Disabitato non è proprio un termine appropriato se si pensa che ci vive una colonia di foche ma, oltre loro, nessuno più. Ora quest’isoletta scozzese è in cerca di un custode, di una persona che ci viva otto mesi all’anno e si occupi dei visitatori, di fornire loro informazioni riguardo questo luogo suggestivo ed eventualmente di vendere souvenir. Inoltre dovrà preoccuparsi dell’ordine e della pulizia dell’isola, d’altronde sarà un po’ come prendersi cura di casa propria.

Per questo prescelto custode della Inchcolm Island è previsto un compenso di 24mila euro ed in più, ovviamente, l’alloggio nel delizioso cottage tipico, sito vicino alla Inchcolm Abbey. Quest’ultima, l’abbazia, è uno dei luoghi dell’isola più amati dai turisti di tutto il mondo, soprattutto dagli sposi che scelgono la location appositamente per celebrarvi il matrimonio. In totale sono 200mila i turisti che in media, ogni anno, raggiungono questo luogo in cerca di chi se ne prenda cura.

Per contro, per il futuro custode, c’è qualche piccolo inconveniente, a parte l’isolamento per otto mesi: l’acqua e il cibo devono essere trasportati dalla terraferma e le connessioni internet e i segnali della Tv arrivano limitatamente. Insomma, chi sceglierà di essere il custode dell’isola, dovrà prepararsi anche qualche passatempo ideale e magari munirsi di tante letture. In otto mesi ce ne sarà da leggere…

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti