Leonardo.it
IsayBlog

Windjet e i passeggeri a rischio

Niente accordo tra Enac e Alitalia. 300mila passeggeri a rischio

di Monia Ruggieri 11 agosto 2012 17:57
WindJet

300 mila sono i passeggeri che in questo periodo stanno rischiando di rimanere a piedi: tanti sono, infatti, coloro i quali hanno acquistato i biglietti per volare con la compagnia Windjet da qui a fine ottobre, e che, a causa del fallimento delle trattative tra Alitalia ed Enac, rischiano, appunto, di restare a piedi.

Queste le parole di Vito Riggio, presidente dell’Enac, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile:

“Windjet sa bene di non potere fare fronte agli impegni assunti e questa è una cosa molto grave, sia dal punto di vista industriale, per le 500 persone che ci lavorano, sia per i collegamenti Nord-Sud, sia per i passeggeri che si trovano in queste situazione. Sarebbe stato meglio chiudere ad aprile, ora diciamo ad Alitalia visto che ha tenuto aperta la trattativa fino ad agosto, che si faccia carico di un problema che ha contribuito a creare”.

A queste parole la compagnia di bandiera Alitalia ha così risposto:

“Alitalia non è in alcun modo responsabile della situazione di caos della compagnia catanese. Le Autorità erano a conoscenza delle enormi difficoltà dell’operazione, dovute agli inadempimenti di WindJet. E come Riggio sa bene da molti giorni Alitalia cerca, con grande senso di responsabilità verso i passeggeri, di riproteggere tutti i viaggiatori, operando anche voli speciali, e la compagnia intende continuare a fornire assistenza per quanto possibile. Questo impegno è lo stesso che Alitalia ha avuto in situazioni analoghe. Le dichiarazioni di Riggio in questo contesto sono prive di ogni fondamento”.

D’altro canto, Riggio ha sottolineato che:

“In queste ore è in corso un’unità di crisi con Alitalia e altre compagnie italiane, con l’operativo Windjet in mano, per valutare quali voli si possono tenere. Alitalia, Meridiana e Blue Panorama stanno portando la loro disponibilità a fronte di un piccolo supplemento da pagare da parte dei passeggeri, che faremo in modo sia il più basso possibile. Dai primi dati che ci arrivano dall’unità di crisi, ci sarebbero molti posti disponibili: Meridiana manterrebbe gli stessi orari mentre Alitalia riproteggerebbe i passeggeri sui voli notturni. Evitiamo inutili aspettative che andrebbero deluse. Chiediamo alla Wind Jet di darci l’operativo e di dirci quello che è in grado di fare”.

Staremo a vedere se i passeggeri riusciranno a volare tranquillamente…

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti