Creta: il luogo dove l’estate non è ancora finita

di Giusy Scibelli 21 settembre 2011 14:24

La chiamiamo “bassa stagione”, ma il periodo di Settembre e Ottobre sta diventando la scelta sempre più ambita di tanti turisti. Molte delle mete turistiche sono meno caotiche, promettono atmosfere rilassanti e soprattutto fanno bene al portafogli: hotel e compagnie aeree offrono di questi periodi pacchetti promozionali low cost che solo a sentirne parlare abbiamo già fatto i bagagli.
Per coloro che scelgono di allontanarsi poco dall’Italia, l’isola di Creta, la grande tra le isole greche, è l’ideale.
Luogo che coniuga relax e cultura, Creta di questi periodi è una meta d’eccellenza : essendo situata all’estremo sud della Grecia, vicina al mar libico, fino ad Ottobre gode di un clima estivo e non afoso, che consente di ripescare il bikini messo da parte e godere momenti di puro relax su qualcuna delle sue spiagge. Bellissime e incontaminate, sabbiose o dai ciottili rosei, le meravigliose spiagge di Creta sono molte: in prossimità di Heraklion, capoluogo dell’isola, vi è la splendida Aumoudara e spostandosi verso est la nota spiaggia di Vai, con uno dei complessi di palme più famosi in Europa e ancora Malia, Erounda, Almyros; a sud vi è la particolare Komos con complesso archeologico annesso.
Ma Creta non è solo un sogno di mare, l’isola offre infatti luoghi d’ estremo interesse per qualsiasi viaggiatore.
A soli 5 km dalla capitale sorge il palazzo di Cnosso, dove tutti potranno rivivere il mito di Minosse e del Minotauro, ammirando i resti della magnificente civiltà minoica. Ad Heraklion, favolosa per interesse storico e culturale, una visita al museo Plateia Eleftherias, vi proietterà nella Creta degli dei, delle leggende e delle ceramiche decorate.
Hania o La Canea è la città occidentale più popolata e preda di tanti turisti: costruzioni turche o veneziane ne fanno da padrone, molte di queste sono oggi adibite a ristoranti, il passaggio è d’obbligo ai musei del folklore e al vivace mercato pubblico dai colori e dagli odori vivaci.
Tra le mete più suggestive compaiono sicuramente le Gole di Samaria, a tutela dell’Unesco:  per gli amanti del trekking o meno, questa valle lunga circa 18 km immerge il turista in un paesaggio di natura selvaggio e meraviglioso, conducendolo fino al mare di Agia Romueli.
Per gli amanti della gastronomia locale, Creta è ricca di taverne deliziose in cui si può gustare i piattri tradizionali, tra cui souvlaki e moussaka, in piena serenità, a prezzi modici e con ottimo servizio, è cosa nota che i cretesi hanno fama di essere persone molto cordiali.
Che aspettate? Sbrigatevi e fate i bagagli per questo piccolo paradiso del Mediterraneo.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti