Easyjet: nuove tratte in vista dell’estate

di Monia Ruggieri 26 marzo 2012 15:22

L’estate è ormai alle porte  e con la complicità di queste calde e soleggiate giornate primaverili, si pensa sempre più alle tanto agognate vacanze estive. La domanda da manuale è sempre la stessa: “dove andiamo quest’anno?”, e da qualche mese a questa parte si aggiunge anche una constatazione “se andiamo in vacanza dobbiamo spendere poco: c’è la crisi!”.

Tra gli scioperi che colpiscono sia la Germania con Lufthansa, in sciopero a causa dei salari bassi, alla compagnia spagnola Iberia, che incrocia le braccia protestando contro la riforma del lavoro varata dal premier Mariano Rajoy, pare che di low cost ci sia davvero poco.

Ebbene, EasyJet ha risolto i vostri (nostri) problemi. Infatti la compagnia aerea low cost leader nei cieli d’Europa, ha annunciato l’arrivo di ben 20 nuove tratte dall’Italia per l’estate 2012. Il colosso inglese in questi termini ha messo su piazza la volontà di “scalare” la classifica delle compagnie più richieste nel nostro Paese, volendo quindi superare l’altra compagnia low cost del momento (Ryanair) e Alitalia.

Queste sono le nuove destinazioni in vista delle vacanze estive:

Da Milano Malpensa -> Alghero, Cefalonia, Zante e Kos

Da Roma Fiumicino -> Santorini e Corfù

Da Napoli -> Edimburgo, Nizza, Bristol e Palma

Da Venezia -> Lisbona, Nizza, Ginevra e Tolosa

Da Lamezia Terme -> Parigi

Da Cagliari -> Parigi

Da Palermo -> Lione

Da Catania -> Ginevra

Da Bari -> Londra

Da Olbia -> Madrid.

E queste le parole di Frances Ouseley, direttore per l’Italia della nota compagnia:

«L’Italia rappresenta un investimento strutturale e di lungo periodo: questo è il senso della crescita dei nostri investimenti, che arricchiscono la consolidata relazione con il Paese fatta di sostegno concreto allo sviluppo, e ben rappresentata dai 23 aeromobili nelle nostre basi di Malpensa e Fiumicino, dagli oltre 800 dipendenti con contratto italiano e in primis dai 12 milioni di passeggeri che ci hanno scelto in Italia nell’ultimo anno».

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti