Le compagnie aeree “contro” i viaggiatori

L'associazione per la difesa dei consumatori, Altroconsumo, stila una lista dei 92 trucchi usati nei confronti dei viaggiatori

di Giusy Scibelli 7 novembre 2012 21:18

Non scorre proprio buon sangue ultimamente tra compagnie aeree e viaggiatori. A questi Altroconsumo ha deciso di dare manforte nella difesa dell’immunità dalle truffe più celate negli “oscuri” meandri di alcune compagnie aeree, alcune anche di bandiera. L’associazione ha voluto stilare infatti una lista dei 92 trucchi usati dalle compagnie per cercare, sempre velatamente, di frodare i clienti.

Non poche società sono state messe sotto i riflettori, alcune anche italiane come Alitalia, Air Italy e Meridiana, per non parlare dei celeberrimi colossi dei cieli come AirFrance-Klm, British Airways e la tedesca Lufthansa. Non si risparmiano nemmeno le low-cost, come le più famose EasyJet e Ryanair. Sono tanti i trucchi usati e spesso sono scritti in piccolo, probabilmente sufficientemente piccolo da non farci così caso. Un esempio? A quanto dicono alcune compagnie, ad esse è concesso poter cambiare orario del volo e dunque partire in ritardo senza poter subire reclami dagli utenti. Inoltre, se sei in procinto di prenotare un viaggio andata/ritorno, stai bene attento alle specifiche contrattuali in merito: alcune compagnie possono effettuare la cancellazione del viaggio di ritorno se non sei partito all’andata. E ancora sappiate che potrebbe toccare a voi viaggiatori di pagare i costi aggiuntivi del carburante oppure, ancora, gli aumenti sulle tasse, oneri e diverse spese accessorie. Alcune compagnie si rifiutano addirittura di trasportare disabili.

Pensate che, per quanto attiene le compagnie Air One eLufthansa, i loro orari dei voli sono puramente “indicativi” o, per meglio dirla in parole povere, non è previsto alcun tipo di rimborso in caso di ritardo dell’aereo. Nel frattempo Altroconsumo non le manda di certo a dire, i fatti parlano e le diffide inviate alle compagnie aeree interessate pure! Per cui, nell’eventualità in cui queste non risponderanno positivamente alle norme a favore dei clienti, è molto probabile che si finisca in tribunale.
Buona norma, per riuscire ad evitare delle spiacevoli situazioni in cui, spesso, sono i cittadini a pagarne le conseguenze, meglio leggere tutte le minuscole clausole del contratto prima di acquistare il vostro biglietto aereo!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti