Panini e le figurine dell’UNESCO

Roma, Assisi, Napoli, Milano: sono alcune delle città presenti nell'album Panini

di Monia Ruggieri 17 settembre 2012 16:53

Ne avete di tutti i tipi, dai calciatori ai telefilm, passando per i cartoni animati e i personaggi noti del mondo dello spettacolo. Questa volta le figurine Panini si caratterizzano da immagini di luoghi particolarmente belli e carichi di storia, tanto da essere diventati Patrimonio dell’umanità. La raccolta, denominata appunto ‘‘Il Patrimonio Unesco in Italia” è uscita nelle edicole da qualche tempo e hanno riscosso un successo incredibile.

Antonio Allegra, Direttore Mercato Italia Figurine e Card di Panini, ha detto in merito:

“Ci siamo allontanati dai calciatori ma abbiamo sottolineato uno dei valori tipici dell’azienda, quello di coniugare didattica e intrattenimento. La Panini è sempre attenta ai nuovi materiali ed alle nuove tecnologie e stiamo valutando in senso lato innovazioni di prodotto”.
E ancora:
“Abbiamo aderito entusiasticamente all’operazione sui siti Unesco che, in realtà, ha preso avvio quasi due anni fa. Abbiamo aspettato questo momento specifico, il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, ed anche la nomina di due nuovi siti italiani fra quelli Unesco, avvenuta a giugno”.
La raccolta realizzata dalla casa di Modena in stretta collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco, ha ha ottenuto niente meno che il patrocinio ufficiale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è dedicata a tutti i siti italiani proclamati ”patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco. Sono 192 le figurine adesive e possono essere raccolte in un album composto da 48 pagine.
Anche Claudio Ricci, presidente dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco e sindaco di Assisi, si è espresso in merito:
”Siamo lieti che Panini abbia creduto in questo progetto e abbia voluto promuovere con noi un tema così importante, permettendoci di arrivare anche al pubblico dei più giovani. Si tratta di un’importante iniziativa per tutti i siti italiani e, sicuramente, di un progetto assolutamente originale ed innovativo. Siamo orgogliosi, di poter contribuire alla diffusione della conoscenza del patrimonio italiano. Questa raccolta non è solo un affascinante viaggio alla scoperta delle tappe artistiche e culturali del nostro Paese, ma anche un vero e proprio omaggio all’eccellenza italiana”.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti