Saldi dopo Natale: l’Italia si anticipa

Si parte dal 2 gennaio con i saldi di inizio 2013. Tutte le date del Paese per cominciare a comprare a prezzi stracciati

di Giusy Scibelli 29 dicembre 2012 19:04

Non si spende molto ultimamente, come è ovvio in un periodo come questo in cui la parola tasse è diventata una sorta di realtà all’ordine del giorno. Si cerca di concentrare al meglio i propri acquisti, di spendere in maniera intelligente e, soprattutto, si aspetta il periodo dei saldi. Quest’anno l’Italia cerca di partire in anticipo, così da cercare di risollevare non solo l’economia ma anche l’umore degli italiani. Si sa, un po’ di shopping terapeutico aiuta sempre a superare qualche giornata grigia.

In generale si sono stimati 2,1 miliardi di spesa complessiva, per un mediocre 40% delle famiglie che sceglierà di sfruttare questo periodo di prezzi al ribasso. Già però si calcola un calo di spesa, di circa il 15%. Molte persone cercheranno di tenersi lontane dalle tentazioni da vetrina. La stagione dei saldi si inaugura in Campania, Basilicata e Sicilia, il 2 gennaio 2013. Seguono a ruota tutte le altre così che il 5 gennaio si potrà risparmiare già in tutto il Belpaese.
Nel frattempo a Londra, come di consueto, i saldi sono già iniziati da un pezzo e, precisamente, il 26 dicembre i negozi hanno già dovuto accogliere il boom di persone. Code chilometriche e ricerca ponderata dell’offerta migliore; non ci resta che sperare in un buon andamento anche qui in Italia.
Ecco, in seguito, tutte le date di inizio e fine saldi:

ABRUZZO:  5 gennaio – 5 marzo

BASILICATA: 2 gennaio – per 60 giorni

CALABRIA: 5 gennaio – 28 febbraio

CAMPANIA: 2 gennaio – 31 marzo

EMILIA ROMAGNA: 5 gennaio – per 60 giorni

FRIULI VENEZIA GIULIA: 5 gennaio – per 60 giorni

LAZIO: 5 gennaio – per 6 settimane

LIGURIA: 5 gennaio – per 45 giorni

LOMBARDIA5 gennaio – per 60 giorni

MARCHE: 5 gennaio – 1 marzo

MOLISE5 gennaio – per 60 giorni

PIEMONTE: 5 gennaio – per 8 settimane

PUGLIA: 5 gennaio – 28 febbraio

SARDEGNA: 5 gennaio – per 60 giorni

SICILIA2 gennaio – 15 marzo

TOSCANA: 5 gennaio – per 60 giorni

UMBRIA: 5 gennaio – per 60 giorni

VALLE D’AOSTA: 3 gennaio – 31 marzo

VENETO5 gennaio – 28 febbraio

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti