Sconfiggere il jet lag? Ecco com’è possibile

Tutto grazie ad un algoritmo. Jet Lag Rooster ci svela come fare

di Giusy Scibelli 21 gennaio 2013 13:49

Popolo di viaggiatori, il jet lag ti affligge? Ora potreste sconfiggerlo ricorrendo alla matematica! Certo, per molti la matematica non è proprio l’alleato ideale per battere questa poco piacevole realtà che attanaglia migliaia di turisti nel mondo, ma a mali estremi…Ora potrete godervi il viaggio senza preoccuparvi troppo e senza avvertire quei tipici sintomi da cambio del fuso orario. Stanchezza, spossatezza, disorientamento? Addio, perchè l‘algoritmo risolutore è arrivato!

Bastano poche semplici informazioni, come ore di volo ed abitudini notturne, ed il gioco è fatto. L’idea nasce dal sito Jet Lag Rooster e prevede l’applicazione di formula matematica che, in base alle informazioni di partenza, vi consiglierà come esporvi alla luce per poter influire al meglio sul battito cardiaco e quando rimanere svegli anche se si vorrebbe dormire.

Un esempio? Parti da Roma ed arrivi a New York, allora resta sveglio fino alle 23 il primo giorno e le due notti successive dividi il sonno in più fasi. Alcuni consigli sono standard, ad esempio quello di bere solo acqua durante il volo e quello di concedersi una bella doccia calda e un riposino ristoratore appena arrivati in albergo (durata: mezz’ora).

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti