Torino, un tour in taxi

Un modo insolito ed originale per visitare questa meravigliosa città

di Monia Ruggieri 18 ottobre 2012 14:59

“Affascinante di giorno … Intrigante di notte” . E’ questo lo slogan scelto per promuovere l’iniziativa ‘ToURINg by Taxi‘, promossa dalla Cooperativa ‘Pronto Taxi 5737‘ e dalla Gia, l’ Associazione Guide, Interpreti e Accompagnatori Turistici del Piemonte, aderente ad Ascom-Confcommercio di Torino e provincia.

Si tratta di una interessante novità che vede Torino come protagonista e consiste nella possibilità e dell’opportunità dei visitatori che potranno conoscere la città e  girare per i monumenti offerti dal capoluogo, semplicemente stando seduti sul sedile di un taxi, e con la comodità di una visita guidata. Le guide della GUI, infatti, saranno presenti durante il tour della città e illustreranno le meraviglie e la storia che Torino offre ai propri visitatori, senza essere realmente presenti a bordo del taxi. Infatti queste guide hanno realizzato un’audioguida su cd che verrà riprodotta durante la gita turistica a bordo del taxi.

“Virtualmente poiché le guide non saranno fisicamente presenti in auto, ma illustreranno il percorso studiato appositamente insieme a noi tassisti attraverso un ‘supporto vocale’, ovvero una registrazione su cd in lingua italiana e inglese, attraverso cui il turista, soprattutto quello con meno tempo a disposizione, potrà ammirare e conoscere i luoghi culturalmente più rilevanti del centro-città, sui quali e’ stato tarato il primo tour in programma”.

Ha spiegato Alberto Aimone Cat, presidente di Pronto Taxi 5737.

Il progetto, attivo dal 4 ottobre 2012, prevede dei percorsi della durata di circa 70 minuti, al costo di 40 Euro, per ogni auto sulla quale possono viaggiare al massimo di 4 persone. Per prenotare il tour è possibile telefonare al numero 011/5737 oppure prenotare direttamente chiedendo alla reception degli hotel in cui si soggiorna. Il servizio e’ attivo 24 ore su 24. E’ possibile scegliere tra tre tipi di percorsi: quello dal taglio di tipo storico- culturale,  quello di carattere enogastronomico e infine l’ultimo relativo alla Reggia della Venaria.

Un modo insolito e fantasioso per visitare questa meravigliosa città piemontese!

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti