Un grande yatch psichedelico approda a Genova

Si chiama Guilty e misura 35 metri. Più che un'imbarcazione è un gioiello di design ed eccentricità

di Giusy Scibelli 11 novembre 2012 16:26

Il nome particolare “Guilty”, che in inglese vuol dire “colpevole”, potrebbe far pensare a qualche nuovo anticiclone dalla bizzarra denominazione. Con l’anticiclone siamo del tutto fuori pista dato che il “Guilty” è un grandissimo yatch, un gioiellino del design sui mari e che negli scorsi giorni è approdato a Genova. Progettato da Jeff Koons, celebre architetto, e proprietà di un cipriota miliardario, ora lo yatch è in esposizione al Museo d’arte contemporanea di Villa Croce.

Visto da lontano il Guilty potrebbe apparire come un mega-quadro, un’opera d’arte forma imbarcazione di “appena” 35 metri. Le decorazioni esterne sono a motivo psichedelico, ispirata alle tecniche dei disegni mimetici sviluppati durante Prima Guerra Mondiale. A disegnare questo esemplare unico ci ha pensato la mano sapiente di Ivana Porfiri, la realizzazione è stata invece portata a termine nei cantieri Rizzardi. All’interno di esso si ritrovano diverse opere d’arte, tra cui una meravigliosa tela con una splendida scritta Guilty, realizzata da Sarah Morris. 

Lo yatch gode tra l’altro di ben 5 camere matrimoniali, più altre camere destinate al personale; gli interni sono ultramoderni e curati nel design. Il gusto un po’ eccentrico colpisce e può sicuramente non piacere a tutti, ma sicuramente fa contento il cipriota ultra-milionario che oggi ne è il proprietario. Farci una visita però, non ci dispiacerebbe.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti