Vacanze esotiche anche con i bimbi

Ecco alcuni utili accorgimenti affinché ci si possa regalare una vacanza in paesi esotici portando anche i più piccoli

di Monia Ruggieri 20 luglio 2013 15:47

Quando si hanno bambini ancora piccoli, le famiglie solitamente escludono tra le mete vacanziere i Paesi esotici. Questo perché spaventati dalle incognite e dalle possibili situazioni salutari dei piccoli.  Susanna Esposito, responsabile del Centro per il bambino viaggiatore presso il Policlinico di Milano, ha spiegato come sia possibile, facendo riferimento a piccoli accorgimenti, regalarsi una vacanza nei paesi esotici anche con i bambini.

“I bambini richiedono specifiche forme di intervento, spesso diverse da quelle per gli adulti, non fosse altro per il diverso dosaggio dei farmaci da utilizzare e per la differente possibilità di impiego dei vari vaccini disponibili. Ma una profilassi vaccinale ha bisogno di un tempo adeguato per garantire la protezione dalla malattia, per cui è sempre bene (quando possibile) programmare un viaggio con anticipo, tenendo presente anche gli aspetti legati alla sicurezza sanitaria”.

Giuseppe Di Mauro, presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, invece spiega come con tutte le mete esotiche siano a rischio:

“Non tutte le cosiddette malattie del viaggiatore sono uniformemente presenti in tutte le aree a rischio. Al primo posto c’è il Continente africano; seguono poi il Sud Est Asiatico, l’America latina e il Medio Oriente. Anche per quanto riguarda l’Africa ci sono comunque differenze: ad esempio l’Africa sub-sahariana è ad alto rischio di malaria (tra l’altro la malaria che si contrae in Africa è del tipo più pericoloso), mentre nel Nord Africa, così come nel Sud Est asiatico, sono più diffuse le malattie di origine alimentare come, ad esempio, epatite A, tifo e colera”.

Quello che è consigliato fare è pensarci con tempo ed organizzarsi, anche in termini di salute, prima di partire. Questo perché almeno 15 giorni prima della partenza sarebbe opportuno chiedere al proprio medico quali precauzioni (ed eventuali vaccini) occorra prendere.

Detto questo, buona vacanza e buon divertimento con la vostra famiglia!

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti