Viaggio a Budapest: cosa vedere nella capitale ungherese

di Giusy Scibelli 22 dicembre 2011 11:05

Oggi ci dedichiamo alla scoperta di quella che viene definita la “Parigi dell’Est”. In effetti Budapest, assomiglia per molti scorci e vedute alla capitale francese. Anche qui vi è una collina sulla quale è possibile godere di una meravigliosa veduta su tutta la città (vedi Montmatre) e anche qui vi è un fiume che attraversa la città e sui cui si affacciano gli eleganti e bellissimi palazzi.
Ma somiglianza a parte, ovviamente la città ungherese è una realtà diversa con la sua differente identità, costruita a partire dall’unione di tre città, quali Buda, Pest e Óbuda. Un’unione realizzata dai meravigliosi ponti, come quello delle Catene, che a oggi costituiscono gli elementi più fotografati dai turisti che giungono qui.
Se avete a disposizione tre/quattro giorni per la visita, potrete scoprirne gli elementi principali e più belli che la rendono ciò che è oggi.

La zona del Castello regala sicuramente un imparagonabile scorcio di questa città; un tempo questo costituiva il nucleo di Buda, poi dopo varie distruzioni, fu poi ricostruito nel ’45 per ricavarne questa magnifica collina dove ritroviamo il Palazzo Reale e la Chiesa di Mattia.
Il cuore vibrante della modernità e dell’innovazione è Pest, senza Buda, dove più che far visita ai musei, bisogna girare per i negozietti degli stilisti e degli artisti, per apprezzare il ritmo di questa zona della città. Ritroverete qui il Duomo di Santo Stefano, il Palazzo del Parlamento e la Sinagoga.

Un Museo di tutto rispetto, che nulla ha da invidiare ai più famosi Louvre e Prado, è quello delle Belle Arti di Budapest: diviso in sei sezioni, va dall’arte romana e dei maestri antichi, fino ai grandi nomi dell’arte contemporanea.
Chi visita Budapest non può inoltre dimenticare di far tappa al Memento Park, dove gli anni lunghi del comunismo, che hanno segnato la storia di questa città, diventano museo all’aria aperta; si, perchè gli abitanti della capitale ungherese, una volta che venne a cadere il vecchio regime, anzicchè sfogare la propria ira sulle riproduzioni scultoree di Marx, Lenin, e Bela Kun, le hanno semplicemente spostate in questo parco, che oggi rende memoria di ciò che fu un tempo Budapest sotto il Comunismo.


La Budapest romana è nella zona di Obuda, dove si ammirano i resti di quelle che un tempo furono “Aqiuncum”, le terme dove i romani erano soliti farsi il bagno. Ora essa rimane l’unica capitale europea con centri termali di cui potreste ben godere concedendovi qualche ora di piacevole relax alle terme.
Al centro del Danubio sorge invece la deliziosa Isola di Margherita, che si raggiunge attraversando l’omonimo ponte, e la si gira piacevolmente noleggiando una bicicletta. E’ questo il posto preferito degli abitanti del posto che vogliano invece allontanarsi per un pò dal ritmo più frenetico del centro e si concedano un bagno nella piscina termale all’aperto Palatinus.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti