Villaggio ecosostenibile, a Milano

Il primo villaggio eco - friendly a Milano.

di Monia Ruggieri 28 maggio 2012 15:41

Dopo aver parlato di resort a basso impatto ambientale e di energia rinnovabile, oggi parleremo di un villaggio totalmente ecosostenibile. Dopo il boom economico e tecnologico dell’edilizia, fortunatamente negli ultimi anni è l’aspetto naturale ed ecologico che sta avendo la meglio. Infatti ecosostenibilità ed impatto ambientale sono i termini chiave delle nuove costruzioni (specialmente quelle non italiane). Finalmente, infatti, si è capito l’importanza del rispetto verso la natura e il mondo circostante. Proprio per questo è in cantiere un progetto totalmente eco friendly a soli 30 km da Milano, e precisamente a Pandino, in provincia di Cremona. Abitare Nèxus, questo il suo nome, è un vero e proprio villaggio totalmente ecosostenibile, basato sui principi del cohausing, e la cui realizzazione è stata promossa dall’associazione Ecohousing.

Il progetto prevede ben 24 unità abitative, pronte ad accogliere altrettante famiglie in appartamenti caratterizzati dalla classe energetica A e da un impatto ambientale davvero minimo. La realizzazione di questo villaggio, inoltre, prevede dei costi di costruzione e gestione piuttosto ridotti, nonostantesiano locali belli a vedersi ed estremamente confortevoli. L’obbiettivo principale del progetto, il quale è stato realizzato con la preziosa collaborazione dell’Associazione Nascere Donna e dello studio di architettura di Giancarlo Marzorati, è proprio quello di far riscoprire alle famiglie moderne quei valori che sono andati un po’ scemando col passare degli anni, come l’ecologia e il rispetto per la natura.

Decisamente affascinante è anche il risvolto sociale di questo tipo di abitazioni, le quali hanno una struttura organizzativa di base ben distante dal classico e tradizionale condominio, infatti, essendo decisamente più simili ad un villaggio, potranno farvi riscoprire ed apprezzare il piacere della condivisione, pur nel rispetto della vostra privacy.

Certamente si tratta di un progetto innovativo ed insolito che, ci auguriamo, non resterà soltanto una meteora, ma darà il via ad una vera e propria rivoluzione dell’edilizia.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti