Zecche sul volo Ryanair

Due passeggeri hanno esposto denuncia per la presenza di zecche sul veivolo

di Monia Ruggieri 7 settembre 2012 18:01

Avevamo visto di tutto su questa compagnia aerea low cost, dagli spot strambi alle hostess e alle loro taglie. Ma delle zecche, fino ad ora, nessuna ombra. Fino ad ora, appunto. Perché ieri è successo. Precisamente ieri pomeriggio, all’aeroporto romano di Ciampino.

Questo è quanto accaduto: in modo particolare due persone passeggeri del volo proveniente da Billund, Danimarca, e con destinazione Ciampino, secondo aeroporto di Roma, una volta atterrati intorno alle 16:00 hanno sporto una denuncia alla Polizia giudiziaria dell’aeroporto a causa della presenza di zecche all’interno del veivolo Ryanair. I due, infatti, hanno raccontato di aver avvertito un forte prurito durante il volo, tanto che una volta atterrati  hanno chiesto soccorso nella struttura del Primo soccorso dello scalo di Ciampino. I medici effettivamente hanno confermato la presenza di zecche, ma è ancora da stabilire se le zecche fossero nell’aereo e se provenissero effettivamente da esso. Il veivolo è stato bloccato e parcheggiato in uno spiazzale isolato nelle vicinanze, così da poter mettere in atto le varie procedure anti infezione previste dal protocollo di sicurezza aeroportuale.

Il Codacons ha già annunciato l’intento di mettere in moto varie azioni di risarcimento per i passeggeri del volo in questione e un esposto alla Procura della Repubblica di Roma. Ecco cosa ha detto il merito il presidente Carlo Rienzi:

“Fino a poco tempo fa le zecche erano ospiti sgraditi dei treni, ora sembrano aver cambiato mezzo di trasporto preferendo l’aereo. E’ assurdo che nel 2012 possano verificarsi casi simili. Al fine di accertare la causa dell’infestazione del velivolo e verificare eventuali ipotesi penalmente rilevanti, stiamo predisponendo un esposto in Procura. Riteniamo inoltre che i passeggeri del volo, se confermate le notizie emerse in queste ore, debbano essere adeguatamente risarciti, per i disagi patiti a seguito delle punture degli insetti e per profilassi cui sono stati costretti”.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti