Il Parco dedicato alla Ferrari

Ad Abu Dhabi il primo parco divertimenti a tema Ferrari.

di Monia Ruggieri 7 giugno 2012 21:44

Rosso sangue, velocità impressionante e rombo di motori: pronti, si parte! Sono queste infatti le caratteristiche del nuovo (nonché primo) parco a tema dedicato interamente al Cavallino Rampante, e luogo di ritrovo di tutti quegli appassionanti del rosso fiammante firmato Ferrari. E’ Abu Dhabi la location scelta per dar via a questo impressionante e divertente progetto, che sta spopolando tra giovani e meno giovani, i quali non restano di certo indifferenti al richiamo della rossa più famose e delle velocità adrenaliniche delle attrazioni che popolano il parco a tema.

Tante, infatti, sono le attrazioni di cui il parco dispone, per emozionare e divertire grandi e piccini. Come resistere alle velocità da capo giro delle montagne russe denominate Formula rossa, che viaggiano alla bellezza di 240 km/h raggiunti in soli 5 secondi e che, ad oggi, sono le montagne russe più veloci del mondo. Da sottolineare che, data la vertiginosa velocità, è indispensabile indossare degli occhiali ad hoc per proteggersi dall’impatto dell’aria, se si vuol salire sull’ottovolante. E se l’adrenalina e il coraggio non vi manca, non potete non salire sul G-Force, una specie di grande imbuto di cristallo, il quale, una volta seduti all’interno, viene scaraventato a ben 62 metri di altezza con un’accelerazione gravitazionale pari a quella di una vettura di Formula 1.

In totale le attrazioni da sperimentare sono 20, tra le quali spicca l’uso del simulatore, che pare garantisca la stessa esperienza di una corsa sulla Ferrari, incredibilmente realistica. Per i meno intraprendenti e coraggiosi, ma comunque amanti del Cavallino rampante, è a disposizione la Galleria Ferrari, un vero e proprio paradiso dove ammirare oltre trenta veicoli Ferrari che ripercorrono 60 anni di storia automobilistica.

Anche i più piccoli non riusciranno ad annoiarsi: tante le opportunità e le possibilità di apprendere come guidare le Ferrari, ovviamente in versione mini, adatte, dunque, all’utilizzo da parte dei bambini, come Junior Grand Prix e il Junior GT.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti