Via alle Crociere. MSC Grandiosa fa rotta su Napoli e Costa riparte a settembre.

MSC e Costa Crociere salpano di nuovo nel Mediterraneo Occidentale e attuano i protocolli di sicurezza anti-Covid19.

di Maria Barison 18 Agosto 2020 1:29

Dopo un lunghissimo periodo di fermo, in cui anche una crociera era diventata un incubo a causa dell’isolamento forzato a cui sono state sottoposte alcune navi nel pieno del periodo Covid dei mesi passati, è arrivata l’approvazione da parte del Governo della ripresa delle crociere e del protocollo sanitario. Il business riprenderà in maniera graduale nei porti italiani a partire dal 6 settembre 2020.

A comunicarlo è stata la stessa compagnia Costa Crociere, la quale ha scritto che il numero di navi sarà maggiore e che a salpare per prima il 6 settembre sarà la Costa Deliziosa, nave che si trova attualmente nel porto di Civitavecchia e il cui equipaggio, purtroppo, è risultato positivo al test del Covid. Il percorso della nave partirà da Trieste, alla scoperta delle coste greche.

Dopo la Costa Delizia, seguirà il 19 settembre 2020 la Costa Diadema. Nave che effettuerà crociere settimanali e partirà dal porto di Genova e girerà il Mediterraneo occidentale, includendo l’isola di Malta. Affinché i protocolli sanitari siano applicati a dovere, la compagnia è costretta a prolungare fino al 30 settembre il fermo per le altre navi. Il protocollo della compagnia, il Costa Safety Control, contiene tutte le procedure da applicare in risposta alle esigenze create dalla pandemia, studiate ad hoc da esperti in Sanità Pubblica, coordinati da Vithaly (Value in Health Technology and Academy for Leadership and Innovation) e conformi ai protocolli sanitari nazionali ed internazionali.

Invece la compagnia MSC ha già ripreso la sua normale attività, ha avuto migliaia di prenotazioni in tempi brevissimi e il primo viaggio è partito il 16 agosto dal porto di Genova. La MSC conta a livello mondiale oltre 30 milioni di ospiti. La nave salpata da Genova è la MSC Grandiosa, con poco meno di 1500 ospiti alla partenza, di cui l’80% sono italiani, e con imbarchi negli altri porti per un totale di circa tremila persone, equipaggio compreso. Le tappe della crociera nel Mediterraneo sono Civitavecchia, Napoli, Palermo e La Valletta. Una delle misure prese è stata la scelta di tenere vuote 250 cabine per qualsivoglia necessità. Inoltre, è stata prevista la possibilità di casi positivi al Covid durante la crociera, motivo per il quale queste cabine sono state adeguatamente attrezzate.

Commenti