Bolzano: l’arte del fare cocktails

di Giusy Scibelli 10 Dicembre 2011 16:52

Siete alla ricerca di un cocktail innovativo? Recatevi a Bolzano, dove la capacità di fare cocktail diventa un’arte, grazie alla cosiddetta Molecular Mixology. Qui, vicino una graziosa Piazza Walther, c’è il piccolo gioiello di design chiamato il Grifoncino.
Progettato infatti da Boris Podrecca, questo cocktail bar è oggi luogo d’incontro per i giovani della zona e perchè no, fenomeno di grande attrattiva anche per i visitatori giunti da fuori. Un luogo in cui gusto e innovazione s’incontrano e si propongono al frequentatore in calici, bicchieri da cocktail, flute.
Qui il cocktail nasce da una sapiente elaborazione, quasi da “laboratorio”: non dovreste lasciare questo luogo senza prima aver provato una delle piccole “opere” del barman Christian Gruber, il quale non vi deluderà.
Un laboratorio di uno scienzato o la stanza segreta dove un mago prepara le sue pozioni? In effetti potrebbe sembrare questo dati i fumi e gli strambi colori, ma non abbiate timore, in realtà non vi è nullo di strano: tutto sta nella perfetta conoscenza della già citata molecular mixology, ovvero la disciplina che agisce sulla struttura stessa del prodotto, al fine di esaltarne le proprietà e il gusto. Tecniche innovative di certo, ma nessun prodotto chimico, solo saggio utilizzo delle materie prime.

Voi che ne dite, provereste un cocktail “molecolare”?

Commenti