Come pensare alla vostra salute in vacanza

Alcuni consigli per non farsi rovinare la vacanza da problemi di salute

di Monia Ruggieri 30 giugno 2013 12:49

Spesso e volentieri, presi dalla troppa foga di voler partire per la vacanza, si trascura il lato più importante della nostra vita: quello della salute. Ecco allora alcuni consigli da seguire per non rovinare la tanto meritata vacanza. Oltre alle classiche avvertenze sull’uso eccessivo di farmaci e sul fatto di leggere sempre con molta attenzione i foglietti illustrativi e ovviamente di seguire le indicazioni del medico di famiglia, ecco qualche consiglio che potrà tornarvi utile in vacanza.

Prima di tutto occorre pensare a quali farmaci portarein viaggio. Spesso portiamo quelli superflui e, una volta giunti a destinazione, ci rendiamo conto di non aver messo in valigia quelli realmente utili e necessari. Ecco allora una sorta di lista di medicinali da mettere in valigia:

  • cerotti e disinfettante
  • bende, cotone e forbici
  • termometro
  • prodotti anti e post puntura di insetti
  • crema solare
  • farmaco per la febbre e per i mal di pancia eventuali
  • un antidolorifico per mal di testa o mestruazioni

Ovviamente se soffiamo di malattie croniche, il consiglio è quello di portare con voi anche una ricetta del vostro medico.

Se si è in vacanza in un Paese caldo è importante bere molto, poiché se si è portati a sudare molto, il rischio di disidratarsi è dietro l’angolo. Accorgimento contrario per il cibo: se fa molto caldo occorre mangiare poco, preferendo cibi come frutta e verdura, i quali evitano problemi di cattiva digestione. Se le temperature sono piuttosto alte evitate gli alcolici e preferite bevande zuccherate e poco gassate. Inoltre è bene spalmare la crema protettiva sulle zone del corpo scoperte durante il giorno, anche se non si ha intenzione di prendere il sole in spiaggia.

Se avete bisogno di assistenza medica e siete in Italia potete contattare la guardia medica turistica, a quale però è presente soltanto in alcune località di villeggiatura. Altrimenti ci si può rivolgere  ad un medico di medicina generale. Se si è all’estero si può usufruire di sconti e visite gratuite se si porta con sé la tessera sanitaria.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti