Dublino: cosa vedere sotto “il cielo d’Irlanda”

di Giusy Scibelli 27 settembre 2011 12:15

Nata in una palude fangosa, oggi Dublino è una città vivace e all’avanguardia. Meta prediletta di molti turisti, è un punto d’incontro tra la cultura irlandese e il resto del mondo.
Facile spostarsi e visitarla, noi vogliamo segnalarvi i “must” da non perdere.

Il Trinity College di Dublino, è il maestoso ateneo della città, uno dei più belli d’europa. Gli edifici e i cortili dell’Università vi consentiranno di abbandonare per un pò il caos del centro cittadino, e scoprire il college dagli ex studenti illustri:Oscar Wilde, Bram Stoker (autore di “Dracula”), Beckett….
Inoltre tra queste mura è custodito il celebre “Books of Kells“, definito da alcuni il libro più bello al mondo.

Usciti dall’ambiente “studentesco”, potreste immettervi in quello “religioso” della Cattedrale di San Patrizio. Una cattedrale dall’architettura minimale, risalente al XII secolo, di cui si dice che fosse stata costruita sullo spiazzo dove una volta sorgeva un pozzo in cui San Patrizio pare che battezzase i cristiani. Si narra fosse stato proprio il Santo in persona, per spiegare il concetto di Trinità, a far divenire il trifoglio un simbolo irlandese.


La prigione di Kilmainham Gaol vi consentirà di visitare le atmosfere tetre e silenziose di questo luogo di reclusione. E’ in queste celle, dove venivano rinchiusi criminali e prigionieri politici, che potrete scoprire la storia del Paese. Le guide,giovani e molto cordiali, vi consentiranno l’ingresso nelle buie celle in cui i prigionieri attendevano l’esecuzione.
Se siete appassionati d’arte invece non perdetevi la National Gallery (ad ingresso libero), dove viene conservata anche la “Cattura di Cristo“, tela del Caravaggio. Tra le meravigliose tele dipinte, vi ritroverete in un’intera sala dedicata a Jack Yeats, il celebre illustratore irlandese che realizzò una storia a fumetti di Sherlock Holmes.

Ma Dublino è la città della Guinness, e quale miglior posto per gustare la famosa birra scura se non il Guinness Store House?
E’ qui che ripercorrerete la storia di questa bevanda, del birrificio e scoprirete tutte le tecniche di produzione.
Per chiunque invece abbia voglia di divertimento, la zona di Temple Bar è senza dubbio la più indicata. Oggi questo quartiere non solo annovera tutti i migliori pub della città ma è anche diventato luogo di tendenza con le migliori boutique, gallerie d’arte e il mercatino delle pulci più fornito della città.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti