Gli hotel della cultura

Strutture per letterati, un viaggio sulle orme degli hotel della cultura

di Monia Ruggieri 23 aprile 2012 14:52

Un tuffo sul materasso di qualche letterato, o nella camera d’hotel di quel famoso genio della letteratura o dei gialli. Per una vacanza all’insegna della cultura, almeno a letto. Quali sono gli hotel che hanno fatto la storia della sapienza, della letteratura e della fantascienza? Scopriamolo insieme. Trivago ha infatti assegnato diversi “premi” virtuali ad altrettanti grandi hotel denominati per l’occasione “strutture per letterati”.

Il primo premio è stato assegnato al Gran Perla a Pamplona. Si tratta di un edificio storico del XIX secolo situato in pieno centro storico, e dotato di confort di ogni tipo, per un soggiorno rilassante e di alta qualità. Qui Hemingway era solito prenotare la camera 217, la quale ora è la numero 201 ed è rimasta proprio come era un tempo.

Segue il Palace di Montreaux, sorto nel 1906 appunto a Montreaux, nella cui suite soggiornò fino alla sua morte il grandissimo Vladimir Nabokov. Offfre soggiorni eleganti e lussuosi, con la possibilità di ottenere la vista sul lago Lemano.

Il Pera Palace di Istanbul, e precisamente la stanza numero 411 (ora divenuta museo), ispirò profondamente Agatha Christie in occasione della stesura del celeberrimo “Assassinio sull’Orient Express”. Amate Marcel Proust? Allora non potete perdervi un soggiorno nel Grand Hotel de Cabourg in Normandia, l’autore francese, infatti, era solito frequentare quest’hotel, tanto da citarlo con nome di Grand Hotel de Balbec ne “Alla ricerca del tempo perduto”.

Anche l’Italia ha i suoi hotel letterari, ad esempio a Milano: Grand Hotel et de Milan ha ospitato i più grandi scrittori e letterari italiani e non solo. Ad esempio, hanno frequentato quest’hotel: Gabriele D’Annunzio, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini e anche la bellissima e bravissima Maria Callas.

Il Concorde Lutetia di Parigi ha invece fecondato l’ “Ulisse” di James Joyce, in quanto l’autore proprio in quelle stanze ha scritto e redatto gran parte dell’opera in questione. Preferite Goethe? Allora dovete recarvi in Germania, nell’Hotel Elephant a Weimar, situato proprio nella piazza centrale della cittadina.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti