Gli hotel più strani del mondo

Dormire in una galleria d'arte, in un cane o in una botte. A voi la scelta.

di Monia Ruggieri 9 maggio 2012 12:09

E voi, dove preferireste dormire se lo facessimo strano? Ovviamente dopo il bellissimo film di Verdone, Viaggi di nozze, questa frase è facilmente fraintendibile. Ma se non ci fosse nulla di erotico o sessuale dietro? Infatti in questo caso si tratta semplicemente del domire, o meglio del pernottare in hotel strani e particolari. Niente hotel schematico, niente grattacieli o piccoli ostelli.

Dopo esserci soffermati su due hotel particolarmente strani, come quelli che dispongono di camere e suite situate su rami di querce secolari, come una sorta di casette sull’albero, ovvero le famose tree – house; ed aver passato in rassegna il nuovissimo Jumbo Hostel, ovvero un ostello ricreato all’interno di un veivolo all’aeroporto di Stoccolma, possiamo indicare altri hotel altrettanto particolari, suggestivi e degni di nota.

Ad esempio, dormire in una galleria d’arte. Si tratta di una simpatica iniziativa ideata dal Marienbad Hotel, posto in Auguststrasse nella bellissima Berlino. Qui si può pernottare lasciando alla reception un’opera d’arte ideato dallo stesso ospite. Tra i tanti artisti ospitati vi è Douglas Gordon il quale ha disegnato l’insegna rossa al neon che hanno posto sulla facciata dell’edificio.

Se questo non vi basta, potete sempre recarvi al Dog Bark Park Inn a Idaho, nelle campagne degli Stati Uniti. Qui è possibile dormire dentro un cane, infatti è possibile prenotare un soggiorno dentro due maxi beagle, Toby e Sweet Willy: si tratta di due stanze, una delle quali è matrimoniale e l’altra è in stile soft. Ovviamente il tutto nel rispetto della natura, infatti è costruito interamente in legno. Il De Vrouwe van Stavoren è un hotel altrettanto suggestivo e al di sopra delle righe. Infatti quest’hotel, situato nel Paesi Bassi e precisamente al vecchio porto di Stavoren, è stato ricostruito all’interno di una botte da 15 mila litri. Non è particolarmente adatto per gli astemi! E se amate la saga “Il signore degli anelli” non potete perdervi l’emozione di pernottare all’Hobbit Motel, in Nuova Zelanda. Qui un australiano ha riprodotto interamente una casa degli hobbit, trasformandola in un hotel.

E voi dove preferireste dormire?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti