I musei più strani del mondo

Da quello delle cose inutili a quello delle spie internazionali. Piccoli musei nel mondo.

di Monia Ruggieri 18 ottobre 2012 18:41

Abituati a visitare gli Uffici o al massimo l’Ermitage di Amsterdam, non abbiamo idea, forse, di cosa voglia dire “museo strano”. Tra l’America e il Giappone, passando anche per l’Italia, ecco quali sono i musei più strani assolutamente da non perdere. La risata è assicurata.

Nonseum Herrnbaumgarten, Austria

Il suo fondatore si chiama Fritz Gall. Gall nel 1984 ha fondato il “museo delle cose inutili e delle invenzioni sbagliate”. la divertente collezione, nata come un gioco, attira ogni anno milioni di turisti. Siete curiosi? Ecco qualche anticipazione: cosa pensereste se vi doveste trovare di fronte ad un dito meccanico utilizzato per grattarsi il naso? Che è inutile, immagino. Costo del biglietto: 7,50 euro.

Fiskars Museum, Fiskars Village, Finlandia

Si tratta di un museo piuttosto piccolo, dove è possibile ammirare e scoprire proprio tutto sulla produzione di oggetti in metallo. Caratteristica è l’evoluzione degli arnesi, come ad esempio quella delle forbici, e degli attrezzi da giardino. A pochi km da Helsinki.

WW Spazio Fumetto, Museo del fumetto, dell’illustrazione e dell’immagine animata, Milano

Realizzato e gestito dalla Fondazione Franco Fossati, Wow è uno spazio nato nel 1001 il cui scopo è mettere in scena tutto quello che ha a che fare con il fumetto, le illustrazioni e l’arte popolare. E’ caratterizzato da un suggestivo ingresso con un arco dipinto e da una grande statua a forma di lombrico.

International Spy Museum, Washington

Per scoprire tutto quello che c’è da sapere sul mondo delle spie internazionali. Dalla spettacolare riproduzione della macchina di James Bond, alla pistola rossetto usata dagli agenti segreti russi, questa volta vera. Alla fine della visita al museo vi verrà consegnato un filmato: qualcuno vi ha spiato! Il biglietto ha un costo di circa 15 euro e mezzo.

Museo laboratorio della mente, Roma

Un viaggio emozionante che  ripercorre la storia dell’ospedale psichiatrico Santa Maria della Pietà. A partire dalla sua nascita  alla sua chiusura avvenuta nel 1999.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti