I parchi più belli d’Europa

Ecco alcuni tra i parchi più belli del Vecchio Continente. Luoghi splendidi, verdi, rilassanti...

di Giusy Scibelli 26 settembre 2012 15:09

Quando si visita una città europea non si dovrebbe mai prescindere dalla visita in uno dei suoi parchi. Qui potrete godervi qualche ora di piacevole relax passeggiando tra le viuzze e le stradine immerse nel verde, trovare ristoro all’ombra di un albero,  bagnare i piedi in un ruscello e osservare fontane, statue, sculture di ogni genere e strutture particolari. Non solo avrete modo di visitare i “polmoni” di alcune delle città principali ma di sentirvi parte integrante della stessa: i parchi, infatti, sono luoghi in cui incontrare gli amici, dedicarsi ai propri interessi/hobby/sport, trascorrere del tempo all’aria aperta.

Tra i più bei parchi d’Europa come non poter nominare il famoso Hyde Park, di Londra, con i suoi 1.4 chilometri quadri di superficie, il suo laghetto Serpentine Lake e la zona riservata ai comizi improvvisati, lo Speaker’s Corner, in cui qualsiasi oratore può condividere le sue idee a riguardo di una qualsiasi tematica. Qui i comizi si tengono solitamente la domenica mattina. Posto d’onore per lo splendido Englischer Garten di Monaco, uno dei più estesi, oltre che dei più belli. Vi perderete tra interminabili distese verdi, un fiumiciattolo in cui molte persone sono solite farsi il bagno nei periodi più caldi e dove si può anche praticare del surf , la Chinesischer Turm in corrispondenza della quale ha sede uno dei più bei biergarten di tutta Monaco e tanto altro ancora. Tra i giardini più grandi, di quelli abbinati ad un palazzo reale, compaiono quelli della Reggia di Versailles, in pieno stile barocco. I punti principali sono il Grand Canal, il Bacino di Latona, la Fontana dell’Encelado e il Bacino del Drago.

La Spagna, con le sue due principali città, è sede di due meravigliosi parchi. C’è il Parc Guell, una grande opera dell’architetto Antonì Gaudì, dove potrete godervi il panorama su tutta la città di Barcellona, seduti sulla panchina più lunga d’Europa. Gaudì impiegò molte ceramiche di recupero e vetri colorati per formare i bellissimi mosaici che si incontrano durante la visita in questo parco, il cui progetto risale al 1900. A Madrid, invece, il Parco del Buen Retiro con i suoi 118 ettari costituisce uno dei punti fondamentali negli itinerari della capitale spagnola e rappresenta uno dei principali punti di ritrovo per tutti i madrileni. Raggiungete lo stagno delle campanule, oppure la Fontana delle Tartarughe, la Fontana del Carciofo e la Fontana dell’Angelo Caduto. Da non perdere!

Tra i parchi più belli d’Europa come non citare Villa Borghese, il parco per eccellenza di Roma. Una sessantina di ettari e un giardino all’italiana, aree in stile inglese, piccoli edifici e fabbricati, laghetti e fontane; al suo interno ha sede anche il Bioparco. Se farete tappa nella Città Eterna per qualche giorno non potete perderlo.

18 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti