Shopping 24 ore su 24 a Milano

Acquistare ad ogni ora del giorno e della notte? A Milano si può!

di Monia Ruggieri 26 settembre 2012 16:11

Immaginate un supermarket dove fare acquisti a qualunque ora del giorno e in qualsiasi momento della settimana. Immaginate di essere disperate quando, aprendo la credenza, vedete che è finito il caffè ed è domenica. Immaginate di sentirvi avvilite e forse un po’ nervose, perché verrà a trovarvi quel ragazzo così carino per prendersi un caffè con voi, ma la credenza è vuota! Ebbene, non avrete mai più questi problemi! Infatti, da oggi in poi potrete scendere sotto casa per acquistare quello che manca nella vostra cucina, anche alle tre di notte. Avete capito bene: questa rivoluzione degli acquisti è sbarcata a Milano. Milano che diventa New York, o quasi. Infatti da una decina di giorni circa il supermarket Carrefour Express di piazza Principessa Clotilde è aperto tutto il giorno, tutti i giorni, rigorosamente 24 ore su 24. Per uno shopping senza limiti di tempo.

Si tratta del primo supermercato italiano che tenta un’avventura simile, che ha approfittato in tutto e per tutto delle possibilità offerte dalle liberalizzazioni firmate dal governo Monti. L’iniziativa sembrerebbe partita col piede giusto, infatti soltanto nella notte di venerdì sono stati ben 450 i clienti notturni, tra tassisti in pausa, giovani coppie di ritorno dal cinema, giovani in giro per locali, personale del Fatebenefratelli e turisti diretti agli aeroporti. Ovviamente senza pubblicità alcuna.

Il direttore divisione Super e Prossimità di Carrefour Gabriele Di Teodoro spiega come funziona e quanti sono i dipendenti coinvolti:

“Di notte il punto vendita è affidato a due commessi all’interno del supermercato e due addetti alla vigilanza. Non serve mobilitare troppo personale perché il fresco è confezionato e a libero servizio. Inoltre abbiamo optato per le casse automatiche. Ciascuno passa gli articoli acquistati sul lettore ottico e paga con il bancomat, così non circola contante. Una garanzia sul fronte della sicurezza”.

Si tratta di un’interessante novità che potrebbe prendere piede in tutta Italia.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti