Jeans, per un look in vacanza c’è bisogno del modello più adatto 

Jeans per vacanze, viaggi e per la quotidianità, che strizzano l'occhio a Gaudì e ad altri brand già affermati di alta moda

di Giovanni Ugolino del Monferrato 5 Dicembre 2019 23:04

Quando si parla del jeans, spesso si vuole fare riferimento ad uno di quei capi d’abbigliamento che si possono davvero indossare con tutto, nella quotidianità ma anche per viaggi e vacanze. Ebbene, quello che tante persone ignorano è che c’è un modello di jeans per ogni occasione. Sul mercato troviamo tantissime tipologie e declinazioni: per fare in modo di avere sempre l’outfit perfetto è fondamentale saper scegliere con grande cura.

Una delle più importanti differenze che riguardano i vari modelli di jeans che si possono trovare sul mercato è certamente quella tra i jeans a vita alta, chiamati anche high waisted e quelli a vita bassa, ribattezzati low waisted. Ciò che cambia è semplicemente l’allacciatura nei confronti del corpo, con alcune versioni particolari come quelle proposte da Gaudì. I modelli a vita alta sono quelli più tradizionali, che rappresentano la soluzione ideale quando l’obiettivo è quello di dare maggiore slancio ad una figura già ben proporzionata di suo, valorizzandone le forme.

I jeans a vita alta presentano anche un alto grado di versatilità, senza dimenticare come riescano ad adattarsi praticamente a ogni tipologia di look, visto che si va da quelli sportivi fino a quelli maggiormente eleganti. In fondo, un denim a vita alta sta molto bene non solo con i tacchi, ma anche ovviamente con delle scarpe sportive.

Poi troviamo i tre tipi classici di jeans, ovvero regular, slim-fit e skinny/slim straight. La prima categoria comprendere i modelli più tradizionali, che finiscono in maniera dritta sulla gamba e non la fasciano in maniera eccessiva. Si tratta di una soluzione perfetta per tutte coloro che vogliono un outfit decisamente pratico e non vogliono dare troppo risalto alle proprie forme.

I modelli di jeans che sono definiti slim-fit, invece, si caratterizzano per avere una vestibilità notevolmente più asciutta, dal momento che finiscono in modo aderente sulla gamba, ma anche sul lato B, riuscendo a diventare un accostamento perfetto per un gran numero di outfit, sia per la giornata che per prendere parte ad un evento in serata.

Infine, i jeans skinny e slim straight sono quelli maggiormente stretti. La prima versione è quella più attaccata alla gamba e che, di conseguenza, diventa veramente poco pratica da scegliere per un outfit da lavoro piuttosto che per un look con cui passare l’intera giornata. La seconda versione, invece, si caratterizza per avere un taglio decisamente più morbido, con una discesa che ricorda molto uno stile a sigaretta sulla silhouette.

Infine, sul mercato si stanno riaffacciando con una certa intensità anche i modelli a zampa di elefante, che tanto andavano di moda negli anni Settanta.

Commenti