La classifica dei musei più sensuali d’Italia

L'Istituto di Psicologia psicoanalitica svela i 10 musei più capaci di stimolare "sessualmente" l'immaginario dei visitatori...

di Giusy Scibelli 16 novembre 2012 19:38

Avete mai sentito parlare della Sindrome di Rubens? Essa rappresenta la condizione per la quale si provano particolari e irrefrenabili impulsi sessuali quando si contempla un’opera d’arte in particolar modo conturbante. Per chi non ha mai avvertito gli ormoni scombussolarsi durante una visita al museo, non pensiate voi che sia una condizione poi così rara quella di Rubens. Secondo un’indagine portata avanti dall’Istituto di Psicologia psicoanalitica di Roma si è riscontrato, intervistando 2000 persone all’uscita di un museo, che ben il 20% di esse ha desiderato un incontro amoroso durante la visita. E inoltre ci sono moltissimi casi di raptus sessuali “da opera d’arte”.

Il Professor Massimo Cicogna (Presidente dell’Istituto) ha così voluto rendere noti i musei che, secondo l’indagine, risulterebbero essere i più conturbanti d’Italia, quelli che maggiormente fanno scattare la Sindrome di Rubens.

1. Palazzo Doria Pamphilj, Genova.
Proprio qui si trova il Satiro di Rubens che ha dato il nome alla Sindrome.

2. Pinacoteca di Brera, Milano

3. Galleria d’arte moderna, Torino

4. Galleria dell’Accademia, Firenze

5. Collezione Guggenheim, Venezia

6. Villa Panza, Varese

7. Galleria Borghese, Roma

8. Museo Vittoriano, Roma

9. Gipsoteca di Canova, Treviso

10. Museo di Capodimonte, Napoli

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti