Le bellezze di Firenze

di Monia Ruggieri 12 marzo 2012 12:20

Città della Toscana, nonché capoluogo di provincia e di regione, sorge sulle rive dell’Arno, all’estremità orientale di una conca pianeggiante. L’immagine che spesso si ha della città di Firenze, e non soltanto fuori dall’Italia, si riferisce unicamente ad una parte del capoluogo toscano, a ciò che è rimasto del centro storico. A una tale immagine è del tutto estranea quella parte della reltà urbana, in cui vive la maggior parte dei fiorentini, costituita dagli insediamenti industriali e dallo sviluppo edilizio.

Certo è che chi visita Firenze, specialmente per la prima volta, vuole visitare il centro storico, quella porzione di territorio tanto decantata quanto ammirata, nella quale pullulano tracce di storia e di arte che magnificamente si uniscono in un connubio quasi mistico.

La maggior parte delle foto online cercando “Firenze” su un qualsiasi motore di ricerca, ritrae il famosissimo Ponte Vecchio, un romanticissimo ponticello costruito nel 1345 che poggia su tre arcate ed è il simbolo per eccellenza della città toscana.

Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, ideato nel 1299 era destinato a divenire la sede dei priori delle arti e del gonfaloniere di giustizia. L’edificio presenta una facciata con tre ordini di finestre: a carattere difensivo quelle del primo piano, bifore in marmo le altre. Il palazzo, in bugnato rustico, ha l’aspetto di una fortezza. Merlature guelfe e ghibelline cingono rispettivamente il palazzo e la torre.

Santa Maria Novella è una delle chiese più conosciute e note della città. La costruzione della chiesa domenicana fu iniziata nel 1246 e completata nel 1470. L’interno è a tre navate e ospita alcune cappelle, tra le quali quelle della famiglia Strozzi. Sulla parte sinistra della navata laterale si trova la celebre Trinità del Masaccio.

Palazzo degli Uffizi, iniziato nel 1560 dal Vasari e terminato nel 1581 dal Buontalenti. L’edificio presenta un piano terra un porticato di sublime bellezza. La parte superiore è, invece, suddivisa in tre ordini da cornicioni sporgenti. Al suo interno ospita e custodisce la meravigliosa Galleria degli Uffizi. La galleria ospita in progressione cronologica i più illustri capolavori della pittura italiana, dal duecento (rappresentato egregiamente dalla scuola fiorentina) fino ad arrivare al seicento. La Galleria custodisce anche pregievoli opere fiamminghe, tra le quali il Trittico di Van der Goes. Cospicua è inoltre la serie di dipinti settecenteschi.

Spiegare a parole le emozioni che suscita questa città è davvero difficile, occorre visitarla per comprendere al meglio la magnificenza dell’arte che racchiude.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: firenze
Commenti