Le feste in Spagna

La Spagna pullula di iniziative ed eventi. Scopriamone alcuni.

di Monia Ruggieri 6 maggio 2012 16:13

Tra le destinazioni più scelte senza dubbio compare la Spagna, con le sue meravigliose mondanità, le numerose feste e la movida che fa divertire soprattutto i giovani. Annoiarsi in Spagna è davvero difficile. Infatti il calendario spagnolo è ricco di eventi e celebrazioni da non perdere: danze e banchetti, riti religiosi e processioni, feste del vino, del raccolto, dei tori e della primavera.

La Fiesta de Santa Lucia, il 13 dicembre, segna l’inizio del periodo natalizio. Il Natale è una delle feste più sentite dalle famiglie, durante la quale si organizzano grandi pranzi, la cena de nochebuena, con tacchino arrosto, interrotta soltanto dalla messa di mezzanotte. Dopo il rito religioso, tutti si riversano nelle strade per danzare, suonare, partecipare a rappresentazioni natalizie, mangiare e bere fino all’alba.

Fra il Capodanno e il carnevale in molte cittadine, ma anche nei paesi più piccoli, ricorrono le fiestas del patrono, come per esempio il Dìa de San Sebastiàn il 20 gennaio e il Dìa de San Agueda, patrono delle donne sposate, il 2 febbraio. A carnevale vi sono festeggiamenti in tutta la Spagna, infatti in questo periodo ogni singola città merita una visita. Mentre il 12 marzo a Valencia inizia una settimana di pura follia, la fallas, che termina con meravigliosi ed emozionanti fuochi d’artificio.

Il numero di fiestas aumenta nel mese di maggio con celebrazioni che, pur mantenendo caratteristiche pagane, sono state adottate anche dai cristiani. Ne sono un esempio i pellegrinaggi, come la Romerìa de la Nuestra Senora del Rocìo (Nostra Signora della rugiada) che ad Almonte, verso la fine di maggio, attire oltre un milione di pellegrini, vicini e lontani.

Con l’avvicinarsi del solstizio d’estate, in tutta la Spagna, si vedono le luci dei falò, rito della fertilità celebrato in Europa per secoli e ormai caduto quasi in disuso (almeno negli altri Paesi europei). Il 29 giugno si assiste all’immancabile festa dei pescatori grazie al Dìa de San Pedro, protettore degli amanti della pesca appunto.

Buon divertimento e buona vacanza!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: spagna
Commenti