L’Europa in bici: semplicità, risparmio ed avventura

di Giusy Scibelli 18 novembre 2011 0:24

Il tour di una città su due ruote, in molte delle capitali europee, oggi è un must. Una tendenza positiva quella del “bike-tour” che coniuga al desiderio di conoscere e scoprire luoghi lontani, movimento, divertimento, rispetto per l’ambiente, intraprendenza.
Piste ciclabili, centri chiusi al traffico, parchi enormi immersi nel verde…insomma, là fuori c’è un mondo che aspetta solo che ci mettiamo a pedalare!
Una delle città “green” per eccellenza è Copenaghen, che nemmeno sui trasporti smentisce il proprio attaccamento alla natura.
In effetti qui un pò tutti usano la bicicletta: dagli uomini d’ufficio alle donne eleganti e raffinate. La città è stata in effetti nominata dall’ Unione Nazionale Ciclismo, la prima Bike City del mondo, ossia la “Città della Bicicletta” per eccellenza. Qui si sono attrezzati proprio alla grande per le due ruote: ben 390 chilometri di piste ciclabili! Se è fra le vostre prossime mete, ponderate seriamente la scelta di fittare per quei giorni una bicicletta, vi sentireste al 100% danish!
La graziosissima cittadina bretone di Nantes è stata recentemente nominata Capitale Verde d’Europa, questo grazie al suo progetto urbano eco-sostenibile, tra piste ciclabili e immensi spazi verdi, la città è stata ultimamente presa d’occhio degli amanti del turismo ecologico. Molte strutture alberghiere sono inoltre predisposte per la “Bici accoglienza” dove gli amanti della bici potranno godere di servizi e attrezzature adeguate alle loro esigenze.
Ma in molte altre città, sicuramente più caotiche delle precedenti, si procede allo sviluppo della “mentalità da due ruote”.
Infatti la capitale francese, Parigi, malgrado la sua fitta rete metropolitana e tutti gli innumerevoli mezzi messi a disposizione del turista, mette a disposizione in tutta la città ben 1800 stazioni dove è possibile fittare in qualsiasi momento il proprio Velib su cui spostarsi.
Stessa iniziativa, nome diverso, nella frenetica Barcellona: il Bicing qui, come in Francia, mette a disposizioni più di 400 stazioni poste poco distanti l’una dall’altra, tutto ciò per costi davvero stracciati.
Turisti, avete voluto la bicicletta? Adesso pedalate!
Pedalare fa bene, è divertente e costa pochissimo!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti