Londra, quanti musical!

di Monia Ruggieri 27 marzo 2012 19:47

La vacanza ideale? Quella che unisce e crea un connubio perfetto tra cultura, arte e divertimento. La meta ideale per le ormai vicinissime vacanze di Pasqua? La città oltremanica per eccellenza, la prosperosa ed instancabile Londra. Se decidete di trascorrere qualche giornata nella tanto magnifica quanto storica città inglese, non potete perdervi questa guida per catapultarvi in una realtà parallela, fatta di colori, luci, suoni e musiche spettacolari.

Se c’è una cosa che vale davvero la pena fare nelle serate londinesi, siano esse serene o cariche di fumo e nebbia, è quella di godersi qualche musical. Ce ne sono per tutti i gusti. Amate l’arte moderna o preferite le commedie nostalgiche di un passato non troppo recente? Una sana risata e una commedia divertente o storie romantiche con tanto di “lacrimuccia” finale? La scena è ricca di proposte, talmente tante che avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Dal 2004 non ha mai smesso di fare sold out tutte le sere, le musiche vi travolgeranno e non potrete resistere dal ballare sulle vostre comode poltrone, è il musical per eccellenza: ovviamente stiamo parlando di Mamma mia!, dove cantare a squarciagola tutte le 27 canzoni degli Abba. Come dimenticare l’accattivante Dancing Queen. Se non volete perdere l’evento, correte al telefono per prenotare i biglietti. Lo spettacolo avrà luogo al Prince of Wales Theatre, a Coventry Street e il prezzo dei biglietti parte da 59 euro circa.

Per le più romantiche che sognano il vero amore che supera perfino la morte, al Piccadilly Theatre va in scena Ghost-Il Musical, tratto dall’omonimo film. Ogni sera, con fazzoletto alla mano, potrete rivivere la più dolce e struggente storia d’amore di tutti i tempi, quella tra Sam e Molly. Il prezzo del biglietto si aggira intorno ai 40 euro.

Amate la musica di Michael Jackson? Allora non potrete perdervi Thriller-Live, al Lyric Theatre, al costo di 33 euro a biglietto.

E’ possibile acquistare i biglietti comodamente online o presentandosi direttamente ai botteghini della Società dei Teatri di Londra.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: londra
Commenti