Massaggi in aeroporto

Rilassarsi all'aeroporto: ecco come fare

di Monia Ruggieri 9 maggio 2012 19:59

Quanto è odioso aspettare in aeroporto un volo, specialmente se è previsto un ritardo? Se, invece di leggere riviste in continuazione o girare a vuoto nella sala, voleste concedervi un momento di assoluto piacere e relax fisico e mentale, questa novità farà al caso vostro! Infatti da qualche tempo potrete ingannare il tempo all’aeroporto concedendovi un rilassante e suggestivo massaggio: tanti sono i luoghi nel mondo che hanno messo in pratica questa aitante e nuova iniziativa.

Ad esempio, al JFK di New York, o meglio al nuovo terminal American Airlines, è possibile regarsi dieci momenti di intenso piacere grazie alle mani esperte del Ten Minutes Manicure. Nell’aeroporto di Singapore, invece, è la riflessiologia e il massaccio cranio – sacrale a farla da padrona. Ottimo per chi vuole usufruire di un intenso massaggio alla schiena dopo ore ed ore di volo o prima di imbarcarsi su una tratta piuttosto lunga. A Singapore sono decisamente più evoluti sono questo particolare aspetto, infatti al Changi Airport vi aspetterà un vero e proprio centro benessere in perfetto stile orientale. Luci soffuse, incenso, profumazioni dolci ed esotiche, candele e privacy renderanno la vostra attesa altamente piacevole.

Avvicinandosi alla casa Italia, anche a Vienna è possibile lasciarsi accarezzare da queste spumeggianti coccole, ad esempio nell’ Austrian Airlines che ha introdotto un abbinamento ai massaggi effettuati all’aeroporto: infatti grazie ai cofanetti “Sky Spa” è possibile continuare il trattamento in volo con olii all’aloe e balsami al cocco. Anche Madrid non è da meno; anzi già nel 2006 inaugurò due centri benessere al Madrid Barajas, l’Elysium Travel & Beauty Spa. Qui la carta dei trattamenti varia a seconda del tempo che avete a disposizione, infatti vi sono massaggio della durata di 15 minuti per arivare a quelli più completi di oltre due ore.

Dubai, la magica e lussuosa Dubai, non poteva essere da meno, anzi ha fatto molto di più: ha speso oltre 23 milioni di euro per introdurre ben 8.000 poltrone massaggianti.

Nessuno ora potrà dire che viaggiare in volo è stancante o noioso!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti