Musica e danza nei festival spagnoli

Numerosi sono i festival che ogni anno investono letteralmente la Spagna. Scopriamo insieme quali sono.

di Monia Ruggieri 13 aprile 2012 16:03

Molte feste popolari, compreso il carnevale, furono abolite durante il regno di Franco, insieme a strumenti come il txistu, suonato nelle Province Basche. Oggi in tutta la Spagna si stanno recuperando queste tradizioni: la sequidilla e la jota nella Castiglia-Leon e la jota nella Nuova Castiglia e anche in Estremadura; la sevillana e la chitarra in Andalusia.

Festival di musica popolare, oggi, si svolgono ovunque e durante tutto il corso dell’anno. Alla fine di gennaio a Ituren e a Zubieta (Navarra), i ballerini danzano la Iosldunak indossando i tradizionali cappelli a punta, panciotti di pelliccia e grandi campanacci. Ad Amonacio del Marquesado, nella provincia di Cuenca, la Endiablada (un rito religioso precristiano che si svolge la prima domenica di febbraio) viene danzata per giorni da ballerini con costumi floreali e pesanti campane di metallo.

Durante la settimana di Quaresima e di Pasqua, i festeggiamenti prevedono musica, danze e sfilate in costumi tradizionali tipici di questo periodo dell’anno. A Siviglia, durante la Semana Santa, si cantano le saetas, una sorta di doloroso lamento di raggelante tristezza. A Cuenza viene organizzato un festival di musica religiosa che dura una settimana.

A metà maggio la festa di San Isidro a Madrid offre ben due settimane di divertimento non stop, con concerti, balli e spettacoli jazz. Il festival Internacional de Mùsica y Danza a Granada, a metà luglio, attrae ogni anno grandi interpreti di musica classica e jazz. Mentre negli anni dispari (dobbiamo aspettare il 2013 dunque!) hanno anche luogo delle competizioni di flamenco.

A Burgos le prime due settimane di luglio sono dedicate alla Fiera Internazionale del Folclore, mentre a Cordoba la prima domenica del mese di luglio viene allestito il Festival Internazionale di Chitarra, che offre musica classica e flamenco.

Sempre a Cordoba, nel palazzo di Carlo V e, alla fine di giugno, nei giardini del Generalife, ha luogo il Festival Internazionale di musica e danza.

Insomma, in questa nazione il divertimento è assicurato per tutto l’anno!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: spagna
Commenti