Neko Cafè: a Vienna un caffè in compagnia dei gatti

di Giusy Scibelli 14 giugno 2012 22:36

Oramai se ne vedono tanti di bar insoliti nel mondo, le stramberie in pausa caffè stanno quasi diventando all’ordine del giorno. L’ultimo è il viennese Neko Cafè, un bar nel quale non ci si incontra solo con gli amici, ma anche con i mici! Non a caso il nome già risulta esplicativo: il termine neko, in giapponese, vuol dire appunto gatto. Una tazza di caffè, condivisa non solo con un buon giornale, ma con i dolci felini domestici. Quella dei cat cafè sta così diventando una moda anche qui, in Europa, su importazione dall’oriente. Il Neko Cafè di Vienna ne è l’esempio.

Un design che crea un ambiente molto famigliare e accogliente, per gli ospiti come per gli amici felini: morbidi divani, cucce, scaffali in legno e mici che girano indisturbati nell’ambiente, facendo amicizia coi clienti, facendo le fusa, o semplicemente facendo i fatti propri. L’idea dello spazio a misura di gatto viene da Takako Ishimitsu,, la proprietaria per l’appunto; non sarà difficile quindi imbattervi in Sonja, Thomas, Moritz, Luca e Momo, i cinque mici-amici del Neko Cafè.

Sicuramente un modo tutto nuovo di ritrovarsi in pausa caffè, basato anche sulla oramai consolidata pet therapy. Lo scambio affettuoso tra l’uomo e l’animale va poi a riflettersi sulle nostre interazioni sociali e lascia sgombra per un po’ la nostra mente. Senza contare che alcuni di questi gatti vengono salvati dalla triste sorte del gattile.

Ci sono i topini, i tiragraffi, i gomitoli e ogni sorta di giochino adatto al gatto, ma la pulizia resta sempre impeccabile. Le regole in merito sono ferree: nessun gatto deve avvicinarsi alla cucina o deve disturbare il cliente quando alle prese con le pietanze. Per il resto sicuramente una pausa fuori al comune, lì al Neko Cafè, tra gli amici pelosi che si lasciano riempire di coccole e un ambiente accogliente e piacevole in cui sostare.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti