Noleggiare un’auto a Napoli: vacanze 2014 on the road

Estate in vacanza: perché non noleggiare un'auto e scoprire la Costiera Amalfitana e dintorni?

di Francesca Spanò 13 agosto 2014 9:00

E’ tempo di vacanze, di mare, di sole (si spera), di relax e di paesaggi da sogno. Non è necessario allontanarsi dall’Italia e spendere tanto per godere delle migliori location possibili e, allora, cresce il numero di vacanzieri pronti a noleggiare un’auto e a vivere le proprie ferie on the road, alla scoperta di scorci, colori e monumenti magari sconosciuti. Tra le destinazioni sempre al top, c’è Napoli con i suoi magnifici dintorni. Chi non ha mai sognato di trovarsi tra la costiera amalfitana e la penisola sorrentina? Un giro sempre piacevole, per perdersi magari tra lo spettacolo lunare dei Campi Flegrei e le isole. Nonostante adesso sia il periodo di grande affollamento, è sempre splendido poter godere della vista di queste perle a contatto con il mare blu, in un periodo in cui le temperature sono alte e si possono trascorrere giornate tra tour e tuffi nelle acque cristalline della zona. Il noleggio dell’auto a Napoli è semplice, comodo e permette di risparmiare. Per scoprire la città partenopea in libertà, ci si può rivolgere a Locauto direttamente in aeroporto. Con la sua lunga esperienza e la vasta rosa di scelta, sarà immediato trovare quello che serve per le proprie esigenze. E’ proprio quando il clima è mite, tra la primavera, l’estate e l’inizio autunno che la costiera amalfitana viene letteralmente presa d’assalto per le sue incredibili bellezze. Situata a sud della penisola sorrentina, nasconde tesori come Positano o Vietri sul Mare e i suoi insediamenti turistici, attirano ogni volta visitatori da tutto il mondo. Questo ha permesso all’area di diventare Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Il noleggio dell’auto per un itinerario sulle due ruote, permette di vivere la vacanza con più calma, senza stress per gli spostamenti, con la possibilità di concedersi anche qualche sosta per scoprire i prodotti tipici locali: dal limoncello alle alici, alle conserve di pesce. Difficile resistere, inoltre, all’acquisto di souvenir, come le ceramiche realizzate a mano o i monili locali.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti