Nudi al museo? A Sydney si può!

Mostra di Stuart Ringholt: unica condizione, entrare nudi.

di Monia Ruggieri 27 aprile 2012 12:14

Avreste mai immaginato una cosa simile? Cosa avrebbero pensato se in quel viaggio d’istruzione del liceo vi foste intrufolati negli Uffizi o nei Musei Vaticani completamente nudi? A parte la ramanzina di insegnanti e genitori, forse sarebbero entrati nella situazione anche le forse dell’ordine; poiché, ovviamente, è vietato. Per un artista che propone le sue opere in Australia, invece, tutto questo è arte.

Infatti Stuart Ringholt gioverà di una mostra dove metterà in esposizione dal 27 al 29 aprile al Museo d’Arte Contemporanea della bellissima città australiana, Sydney, alcune sue opere. Chi vorrà vederle, dovrà entrare al museo rigorosamente nudo.

A pensarci scappa quasi da ridere, ma se si conosce l’estrosità di quest’artista il tutto appare quasi più “normale”. Per chi non lo sapesse, Ringholt non è nuovo a scelte imbarazzanti, infatti più volte è stato fotografato, ad esempio, con della carta igienica che fuorisciva dai suoi pantaloni o con indosso un gigantesco naso prostetico. Questa volta ha voluto superare se stesso, mettendo in mostra ed evidenziando i tabù e i pudori della popolazione comune. Anche l’artista nei tre giorni dedicati alla mostra, e precisamente dalle 18:00 alle ore 20:00, sarà nudo: è infatti prevista una visita guidata in compagnia dell’autore stesso. Unica condizione di partecipazione è l’essere completamenti nudi, scarpe a parte.

Prima di entrare, ovviamente, ci sarà a disposizione dei visitatori una stanza dove potersi spogliare prima di iniziare il tour.  Ringholt, prima di iniziare la visita guidata all’interno del museo, elencherà ai visitatori una serie di norme a cui dovranno attenersi. Ovviamente l’ingresso è riservato ad un pubblico di soli adulti.

E per chi non credesse alla riuscita dell’impresa, dovremmo sottolineare che le stesse condizioni erano poste all’ingresso della stessa mostra presso il Museum of Old and New Arts in Tasmania e al Centro Australiano di Arte Contemporanea di Melbourne. Certamente avrà successo anche a Sydney.

Voi andrete?

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti