Singapore, mix di culture e città dei primati: ecco cosa vedere

di Giusy Scibelli 20 marzo 2012 20:23

Uno skyline  da fare invidia a quello famosissimo di New York. Manca solo la Statua della Libertà, ma in compenso c’è una ruota panoramica, non una qualsiasi precisiamo, ma la più grande del mondo. Una città-stato quella di Singapore che, grazie al florido sviluppo che la riguarda negli ultimi anni, è investita del titolo di capitale economica mondiale. E non solo: lo stato insulare sito nella zona sud-est  asiatica, conta ben 63 isole e costituisce un vero proprio melting pot tra culture, razze e religioni differenti.

Un’isola che, dunque, offre molto al viaggiatore che vuole scoprire e immergersi in un mondo assai vario.
Come accennato c’è la Singapore Flyer, ruota panoramica più grande del mondo che, un po’ come il London Eye nella capitale britannica, costituisce il simbolo della città.
Da vedere c’è il Marina Bay Sands Complex, l’edificio più famoso di Singapore, e la caratteristica Chinatown. Quest’ultimo è solo uno degli affascinanti quartieri dell’isola che offrono angoli dallo spirito etnico, inseriti in una realtà fortemente moderna e mixata.
Oltre Chinatown compare infatti Little India oppure il quartiere arabo dove l’esoticità si fa più forte e si respirano atmosfere davvero caratteristiche: sarà come trovare una città nella città.
Lo Zoo, uno tra i più belli al mondo, si trova nella parte settentrionale della città-stato e presenta anche l’opportunità di un night safari, un’area naturale pensata per consentire ai visitatori di osservare gli animali durante la notte.
Spostandoci nella parte est cambia lo scenario e raggiungiamo la costa dove ci sono delle spiagge meravigliose, tra le più belle della zona. C’è anche l’isola di Pulau Ubin, popolata da una comunità di pescatori e con una bellissima foresta di mangrovie.

Meraviglioso è anche il giardino di orchidee con oltre 3000 specie del fiore: il vostro olfatto vi ringrazierà. Le orchidee compaiono anche in giro per la città ad adornare edifici e vie.
Ma se, come si dice, “la prima impressione è quella che conta”, allora si può affermare che l’areoporto di Singapore ha scelto di adeguarsi perfettamente al detto. Un aereoporto, infatti, molto tecnologico e scelto tra i migliori e più grandi hub del mondo.
Una città Singapore che deve il suo fascino al mix di culture che rappresenta.
Non fatevi scappare una visita a questa bellissima città!

94 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti