Spagna: Valencia e il Levante

di Monia Ruggieri 21 marzo 2012 15:35

Il Levante, che abbraccia le province di Valencia, Alicante e Murcia, è un insieme di contrasti. Ovunque continuano a sorgere centri turistici che si sostituiscono ai villaggi dei pescatori lungo la Costa Blanca, la stretta fascia costiera che ogni estate richiama centinaia di turisti spagnoli e stranieri. Verso l’inerno la Huerta de valencia, lontana dalle frotte di turisti, è la zona più fertile della Spagna, e forse d’Europa, ed è stata coltivata e irrigata sin dai tempi dei Romani. Quali sono le caratteristiche principali di questre tre città? Scopriamolo.                                                    Valencia

Per scoprire i tesori di Valencia bisogna inoltrarsi nelle strade della città vecchia, adagiata lungo il tratto meridionale del Rìo Turia. Da vedere sono il Museo de Bellas Artes, adiacente ai Jardines del Real, dove ci sono più opere d’arte di quanto il visitatore si immagini, con una collezione che comprende opere di El Greco, Goya, Ribera, Ribalta e altri; l’Instituto valenciano de Arte Moderna e il Colegio del Patriarca, una costruzione rinascimentale che attualmente ospita un museo d’arte.

Alicante

Anche durante l’inverno un cielo azzurro e terso splende sulla Esplanada de Espana, sul lungomare costeggiato di palme, lungo 600 metri, e quasi sempre affollato di persone a spasso o intente a consumare qualcosa, tranquillamente sedute nei caffè all’aperto. L’edificio più interessante della città è l’Ayuntamiento, il municipio costruito tra il 1696 e il 1760 in stile churrigueresco in Plaza 18 de Julio. Se si cercano i migliori bar e locali notturni di Alicante è necessario inoltrarsi nelle stradine del vivace Barrio Santa Cruz, non lontano dal Castillo de Santa Barbara.

Murcia

A sudovest della strada principale che collega Valencia a Granada, si trova la città di Murcia, che vale la pena di visitare in ogni periodo dell’anno, ma in particolare durante la Semana Santa. Fra i monumenti di maggiore interesse ci sono la cattedrale, con una bella facciata barocca, e la Cappella Vélez in stile plateresco; il Museo Salzillo con opere in legno policromo di Francisco Salzillo, le cui statue vengono portate in processione durante la Settimana Santa, e il Museo de Arquelogìa.

E voi, quale di queste città preferite?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti