Telepass aumenterà il canone per Twin e Family

Due piani di Telepass in aumento dei costi

di Maria Barison 7 Aprile 2022 3:29
Spread the love

Brutte notizie per i viaggiatori e proprio a pochi mesi dalle vacanze arriva una notizia che sicuramente farà storcere il naso agli automobilisti. Se avete prenotato le vostre vacanze per una meta da raggiungere in auto sappiate che ci sarebbe questo piccolo aumento di costi laddove utilizziate come tariffa di pagamento una Telepass Family o Twin. Tranquilli però l’aumento è ragionevolmente basso perché si tratta di 57 centesimi per il piano Family che permette la possibilità di pagare oltre al pedaggio autostradale, quella di usufruire dell’area parcheggio in luoghi convenzionati in città, fiere ed aereoporti; 28 centesimi per il piano Twin che ricordiamo offre, oltrei ai servizi della family, la possibilità di ottenere un altro dispositivo a cui poter collegare altre due auto.

C’è da dire però che, seppur le cifre siano irrisorie, arrivano in un periodo dove le persone sono già state portate al limite con i cari benzina ed utenze domestiche quali luce e gas, roba che ha portato anche al fallimento di aziende che non riuscivano a sostenere i costi. Dunque seppur si tratta di pochi centesimi, non si esclude che molti potrebbero essere stufi di subire aumenti da ogni parte e quindi passare alla disdetta del proprio piano. Ricordiamo comunque che in ogni caso i servizi offerti da Telepass sono svariati e quindi potete scegliere in ogni caso quello che più si conforma alle vostre necessità.

L’aumento nasce in ragione del progressivo mutamento del contesto tecnologico, di mercato e organizzativo in cui opera Telepass” questo è il commento dai vertici di Telepass che hanno provveduto anche ad inviare una comunicazione ai clienti sui diritti di recesso entro il 30 giugno 2022 per chi appunto deciderà di chiudere il contratto, avrà poi a disposizione sei mesi di tempo per restituire i dispositivi in proprio possesso. L’aumento dei costi di abbonamento partirà poi da luglio 2022. L’azienda è nata nel 1997 e lo scopo era quello di ridurre il traffico autostradale con un parco utenti che si attesta sui 6 milioni e mezzo di abbonati, la scusante di questo aumento si va a collegare anche al fatto che il costo sia rimasto invariato tutto questo tempo, nonostante ci sia stato un enorme incremento dei servizi. Insomma per farla breve si predica bene ma si razzola male, ma probabilmente l’azienda non ha colpe in questo dato che effettivamente gli aumenti li abbiamo subiti tutti.

Commenti