Tour del vino in Italia

Dal Pinot al prosecco: viaggio tra i sapori del vino d'Italia

di Monia Ruggieri 30 Agosto 2012 15:31

Con l’arrivo di settembre e dell’autunno chi amanti del vino e delle sue mille sfaccettature stanno già preparando il palato e lucidando i calici, per dedicarsi alle varie degustazioni che ogni anno affollano il nostro Paese. Vini di ogni provenienza e di ogni qualità, rosè, rossi, rosati o bianchi al sapor di viola, di rosa o di gelsomino. Freschi e vellutati o corposi e altamente alcolici. Se anche voi amate il nettare di Bacco, preparate i vostri calici brillanti: ecco i tour del vino che oggi vi consigliamo!

Chianti – Toscana

Anche conosciuta come “Chiantishire” è una delle zone vinicole più famose in tutto il mondo. Nella zona è possibile percorrere la famosa “Strada del Chianti”, nel corso della quale sarà possibile scoprire romantici squarci di panorama e ottimi vini nelle varie cantine dislocate lungo il percorso. A Greve, addirittura, vi è anche un vero e proprio Museo tutto interamente dedicato al nettare di Bacco.

Marsala – Sicilia

Proprio nella città di Marsala, famosa per questo famosissimo e caratteristico vino, vi è una via lungo la quale è possibile visitare varie cantine che un tempo producevano soltanto, ma che oggi vi sapranno regalare delle esperienze enologiche di alta qualità.

Marzemino – Trentino Alto Adige

Si tratta di un tour che vi farà scoprire una grande varietà di vini, tra quelli più conosciuti e altri ancora da scoprire e deliziare. Soltanto nella zona di Rovereto vi si incontrano e degustano ben tre tipi di vino differenti: parliamo de il Pinot Nero, lo Chardonnay e il famoso Marzemino.

Prosecco – Veneto

Quale bottiglia utilizzate solitamente nelle occasioni speciali? Il prosecco ovviamente, riconoscibile per il tappo avvolto dalla gabbietta metallica e per la sua spuma. A Conegliano potrete addirittura visitare la Bottega del Vino, una scuola di enologia dove apprezzare e degustare i vini tipici del luogo, processo incluso.

Unico consiglio, non esagerate!

Commenti