Turisti per caso nell’igloo: un soggiorno “sottozero”

di Giusy Scibelli 8 gennaio 2012 18:14

Se siete dei viaggiatori temerari, soprattutto per quello che riguarda le basse temperature -e per basse intendiamo sottozero-, dovreste prendere in considerazione l’opportunità di soggiornare in un vero e proprio igloo e di sperimentare nuove forme di “relax tra la neve“, grazie a tantissime proposte che vengono soprattutto dalla Svizzera.
Gli igloo, quelle cupole realizzate interamente in ghiaccio, i luoghi dove solitamente siamo soliti a collocare gli esquimesi, potrebbero questa volta accogliere proprio voi!
E’ una moda che sta spopolando in Europa, e coinvolge viaggiatori singoli, in coppia e gruppi d’amici o famiglie, tutte persone desiderose di questa esperienza indubbiamente unica.
Gli indirizzi europei a cui fare capo per sentirsi un pò “esquimesi” sono diversi: esiste una vera e propria catena, con ben sei sedi in Svizzera, nota come l’Iglu-Dorf in cui oltre a soggiornare nelle note dimore ghiacciate, potreste dedicarvi ad attività all’aria aperta, fra le quali lo sci e lo slittino.

Non perdete tempo se la cosa v’interessa e correte a dare un’occhiata al villaggio in Engadina di Muottas Muragl: sito a circa 2500 metri raggiungibile tramite la funicolare vi porterà a dormire su letti di neve, protetti da materassi e coperte isolanti.
Vicino alla stazione di Muottas Muragl, presso St.Moritz, vi è un piccolo paradiso tutto in bianco che è un igloo ma anche qualcosa in più: arredamento e sculture che affascinano, trasparenze e cristalli creati dal ghiaccio, luci di candele che creano fantastici giochi d’ombre e sgabelli ricoperti di pellicce.
Qui, in quest’atmosfera così deliziosamente romantica, si possono gustare delle prelibatezze tipiche, come l’ottima fonduta di formaggio, da mangiar calda.

Sulla cima dell’Eggli, c’è l’Igloo Village, posto a 1937 metri dalla località di Saanerslochgrat immerso in uno scenario incantevole e un pò selvaggio. Vista mozzafiato e tranquillità assoluta, qui tra le montagne svizzere, sono assicurate!
E ancora presso hotel-igloo Engelberg Titlis potrete non solo ammirare delle opere d’arte realizzate da artisti Inuit ma anche concedervi il rilassante privilegio di immergervi nelle acque della spa riscaldata, a 1800 metri completamente all’aperto.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti