Vacanza vintage? Si parte!

di Monia Ruggieri 29 marzo 2012 13:56

Il termine vintage una volta era sinonimo di vecchio e antico. Oggi il significato è stato rivalutato, e rappresenta un fenomeno sociale (e di mercato) in crescita costante.

E’ tornato di moda il vintage, una moda trasversale. Che si tratti di gioielli o abbigliamento poco importa, il vintage è bello. E come ogni moda che si rispetti, il vintage si ripercuote anche su altri aspetti estetici della vita umano. Lo sanno bene i proprietari di alberghi e ostelli che si sono adeguati al gusto retrò, proponendo camere con arredamento in stile.

Un esempio? Il Vintage Hostels a Parigi, la città dell’amore per eccellenza. Le camere sono accoglienti, tutte in stile retrò con accessori e particolari che non passeranno di certo inosservati. I prezzi sono accessibili, infatti si parte da un minimo di 25 euro circa per pernottamento e abbondante colazione a buffet. E per proseguire il vostro viaggio nel vintage, potete recarvi nel quartiere di Ls Marais, dove cercare oggetti e abbigliamento vintage a buon mercato.

Se è lo shopping che amate non potete non dare un’occhiata al favoloso mercatino delle pulci, il Mauer Park a Mauerpark Bernauer Strasse, a Berlino. Tutte le domeniche, dalle 7 della mattina alle 5 del pomeriggio, per un’intensa giornata di shopping! E se dopo aver camminato instancabilmente con tacchi e buste alla mano, sarete stanchi vi consigli di soggiornare al  Das DDR-Hostel, un ostello da 15 euro a notte con arredamento tipico della vecchia Berlino Est.

Clink78 è, invece, il favoloso ostello di Londra, dove pare che Dickens abbia preso spunto per scrivere Oliver Twist. Sorto all’interno di un ex tribunale, dove pare purono processati anche i The Clash, ha un prezo di circa 20 euro a notte. Anche in questa città i mercatini vintage sono all’ordine del giorno: da Spitalfiels Market a Camden Town a Brick Lane, passando per Portobello Road. Un’oasi nel deserto per gli amanti del retrò!

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti