Leonardo.it
IsayBlog

Le migliori mete italiane per rimorchiare in estate

La classifica è frutto di un'indagine condotta da Speed Vacanze. Al primo posto svetta la Sicilia

di Giusy Scibelli 18 luglio 2012 14:57
mete estive per rimorchiare

Viaggio da single? Ci pensa Speed Vacanze, tour operator specializzato nel’organizzazione dei viaggi per persone senza partner e figli, il quale ha di recente condotto un’indagine tra i suoi iscritti sulle migliori mete estive italiane per rimorchiare. In un Paese ricco di luoghi da amare e scoprire, gli utenti di Speed Vacanze, prediligono un posto in confronto ad un altro sulla base della probabilità di fare conoscenze interessanti.

In prima posizione, a sorpresa, si piazza la regione Sicilia, con un buon 21% di preferenze. Questa terra ispira particolarmente il desiderio di flirtare: sarà per la tipica mediterraneità delle sue donne, prototipo di bellezza nostrana, o per il senso di sicurezza e passionalità che trasmettono gli uomini siculi, dall’accento affascinante.

In seconda posizione la nostra seconda regione insulare, la Sardegna, che registra il 16.5% di preferenze. Un vero e proprio ever-green per chi è alla ricerca di avventure estive. La Sardegna è da sempre una meta vip e di tendenza, il che porta gli stessi vacanzieri ad assumere un atteggiamento più sicuro e spavaldo, che in fatto di conoscenze nuove non guasta.

Con il 12% di preferenze, al terzo posto, ecco invece la regione Puglia. I motivi per cui molte persone la scelgono come meta per conquistare e, perchè no, incontrare un nuovo partner, sono legati essenzialmente agli aspetti territoriali. Sembrerebbe che la Puglia offra l’atmosfera ideale per alimentare il fuoco della passione.

A seguire, nella top ten, compaiono: Liguria (9%), Emilia Romagna (8.5%), Toscana (6%), Lazio (5%), Molise (4%), l’Abruzzo (3.5%) e la Calabria (3%). A chiudere la classifica ci pensano: la Campania (2.8%), la Lombardia (2.5%), le Marche (1.4%), il Trentino (1.2%), l’Umbria (1%), il Veneto (0.9%), il Friuli (0.7%), la Basilicata (0.5%), il Piemonte (0.3%) e la Valle d’Aosta (0.2%).

Dati chiari quelli riportati da Speed Vacanze, il cui staff ha dichiarato:
“Questi trend geografici dimostrano anche la presa di consapevolezza da parte degli italiani che per conquistare un partner non è necessario andare all’estero. Fino a qualche tempo fa molti credevano che l’italiano in vacanza potesse fare breccia solo nei cuori stranieri. Fortunatamente negli ultimi tempi ci si è resi conto che non è così ed è anche per questo, oltre che per la crisi, che le prenotazioni verso le località italiane sono in crescita rispetto alle destinazioni straniere.” 

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti