Google Destination fa il suo esordio in rete

Mountain View offre un nuovo servizio ai propri utenti viaggiatori.

di Valentina Cervelli 10 marzo 2016 11:32

Google Destination fa il suo esordio online e si pone l’obiettivo di diventare un consulente di viaggi virtuale in grado di aiutare le persone ad organizzare i propri viaggi. Una sorta di rivoluzione del turismo online. O almeno è così che sembra voglia proporsi.

Il vero punto sarà capire se sarà in grado di essere perfettamente funzionante e funzionale nell’aiutare i navigatori della rete a scegliere e pianificare le proprie vacanze tramite smartphone. E’ innegabile che buona parte dell’utenza preferisca prenotare viaggi tramite lo smartphone ed il tablet perché più comodo. Google Destination vuole semplicemente approfittare di questa fetta di mercato.  Dando modo a chiunque sia interessato di raccogliere tutte le informazioni necessarie all’organizzazione di un viaggio attraverso uno strumento solo e di facile utilizzo.

E per fare tutto ciò basta semplicemente cercare il continente o il paese che si vuole visitare aggiungendo la parola “destinazioni” nel motore di ricerca.  Le diverse opzioni di Google Destination si apriranno immediatamente nello schermo, partendo dalla ricerca dei voli fino ad arrivare a quello degli hotel. Ricerche più raffinate possono essere fatte aggiungendo cosa si vorrebbe fare: esempio? “Surf in Italia”.

Si tratta di un mezzo innovativo, va detto, nella sua semplicità: attraverso il filtro “date flessibili” aiuta a perfezionare i risultati per capire quali siano le tariffe più basse alle quali poter accedere.  I risultati, quando verrà selezionata l’opzione “Pianifica un Viaggio” verranno proposte in tempo reale e per i sei mesi successivi al fine di illustrare l’opzione migliore. Può effettivamente Google Destination sostituire un tour operator? No, ma ci prova.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti