Il passeggero d’aereo perfetto

Skyscanner ci rivela il prototipo di viaggiatore perfetto secondo gli assistenti di volo e quali sono i comportamenti da loro non tollerati

di Giusy Scibelli 19 Novembre 2012 22:51

Qual è il passeggero perfetto con il quale preferite avere a che fare a bordo?“: questa è la domanda che è stata posta a ben 700 professionisti del personale di bordo al fine di delineare un identikit del perfetto passeggero d’aereo. Un sondaggio condotta da Skyscanner, che ha interessato gli addetti al settore di ben 85 Paesi differenti.

Nulla di troppo “elaborato”: uomo sulla trentina, viaggiatore solitario, in viaggio di piacere più che di lavoro. Pochi elementi che riassumono in pieno il cliente con il quale il personale di bordo preferisce avere a che fare. Non una celebrità, nessuna prima classe. Lui, il viaggiatore perfetto, la classe la sceglie economy. 

Secondo il sondaggio, tra i comportamenti più irritanti dei passeggeri nei confronti degli assistenti di volo spicca lo “schiocco delle dita” per richiamare l’attenzione (26%). Tra le altre abitudini poco gradite sull’aereo risulta anche quella di slacciarsi la cintura di sicurezza prima che sia consentito, solo per la corsa a lasciare l’aereo (13%); e ancora poco gradita è l’abitudine di cercare di stipare più del dovuto nel vano portabagagli (11%). Non a tutti piace che si parli durante la dimostrazione di sicurezza, mentre a qualcuno (7%) irrita che si cerchi di riempire lo spazio sotto al sedile eccessivamente, fino all’orlo.

Commenti